Stress ed eiaculazione precoce, eiaculazione precoce e stress

//Stress ed eiaculazione precoce, eiaculazione precoce e stress
  • Stress ed eiaculazione precoce

Ansia, depressione e stress cronico, sono i nemici dell’eiaculazione.
L’eiaculazione precoce, è una disfunzione sessuale caratterizzata dall’impossibilità a procrastinare il punto di non ritorno eiaculatorio, che rende l’intimità frettolosa e sgradevole.

Cosa fare?
A chi rivolgersi?
Si può curare davvero?
Queste tre domande sono le più ridondanti nella mia casella di posta elettronica.
Uomini e donne, sfiduciati, spaventati e stressati dall’eiaculazione precoce, mi scrivono come le terapia sessuologica fosse davvero, l’ultima spiaggia terapeutica.

L’anamnesi psico-sessuologica di molti pazienti con eiaculazione precoce, dimostra come questi pazienti, nella maggior parte dei casi, abbiano già  sofferto di episodi di e.p. magari occasionale, in risposta a stress, depressione o ansia, oppure  a seguito dell’assunzione di piccole quote di alcool.
Eiaculazione precoce è spesso sottovalutata.

Fattori di rischio e di vulnerabilità
In clinica, vi sono svariati di fattori di vulnerabilità per quel che riguarda la salute sessuale dell’uomo.
questi fattori sono presenti già durante la crescita psico-sessuale degli uomini, come per esempio la ricerca di un’identità sessuale chiara – passaggio intrapsichico non semplice che passa attraverso l’abbandono dell’utero caldo materno, per identificarsi poi, nel genitore dello stesso sesso -, le prime esperienze, il confronto con il compagno più navigato, o con la  fidanzata spregiudicata e risolta sessualmente.

“Durata e dimensioni”, due variabili antigene per la salute sessuale dell’uomo
Altri fattori che influenzano la salute sessuale maschile sono quelli associati all’immaginario, spesso abitato da due elementi fondamentali, quello della “durata” della prestazione sessuale, e quello della “dimensione” del pene.
Tali fattori, uniti ad altri, quali il “cattivo apprendimento sessuale” – per esempio i primi rapporti non andati a buon fine, magari consumati in auto e di fretta -, concorrono a spostare la colonnina del termometro della funzionalità giaculatoria dal controllo, all’assenza di controllo.
Altri fattori di vulnerabilità sono:
elementi psicogeni
relazionali
ambientali
alterazioni biochimiche secondarie all’assunzione di alcool, droghe
dismetabolismi
stress ed ansia
dinamiche di coppia disfunzionali

Modello multifattoriale nell’eiaculazione precoce
Il modello interpretativo maggiormente consono all’eiaculazione precoce, è sicuramente multifattoriale.
Oggi, non si può identificare un’unica causa scatenante, ma si devono analizzare le più svariate cause, tra le quali le cause intrapsichiche, relazionali e quelle correlate a stili di vita, spesso inadeguati.
Questa multifattorialità va poi tenuta in considerazione, per l’aspetto diagnostico, e per la comprensione dei fattori che contribuiscono al “mantenimento” della disfunzione ed ovviamente per la fase conclusiva,  cioè quella terapeutica.
Lo stress causato dall’inadeguatezza sessuale, dal fallimento della prestazione e dal vissuto di non soddisfazione della partner, tende a cronicizzarsi ed a riproporre la disfunzione durante i successivi momenti di intimità.

Circolo vizioso ed eiaculazione precoce
Tale circolo vizioso che correla stress ad e.p. ed e.p. a stress, alternando così causa ad effetto, va obbligatoriamente  decodificato all’interno di una terapia psico-sessuologica per evitare che la disfunzione sessuale possa autoperpetuarsi, attaccando l’autostima maschile e danneggiando  la relazione in cui si manifesta.
L’eiaculazione precoce è una delle disfunzioni sessuali maschili tra le più frequenti e dolorose, in termini psichici e di autostima.
In ambito sessuologico, e nella fattispecie nell’e.p., non si può trattare esclusivamente il sintomo, trascurando la cornice emozionale, ambientale e relazionale in cui si manifesta.
Diventa indispensabile trattare questa  disfunzione sessuale in maniera poliedrica.
L’eiaculazione precoce infatti, necessita di un clinico che possa possa e sappia farsi carico dell’aspetto diagnostico, terapeutico e del carico emozionale che questa condizione clinica porta con sé.

Per approfondire maggiormente leggi “Eiaculazione precoce, cause e cure per combatterla

By | 2017-07-25T11:45:11+00:00 8 giugno, 2010|Categories: Articoli|Tags: , , |

Scrivi un commento

error: Content is protected !!