La coppia stabile e la morte dell’erotismo

//La coppia stabile e la morte dell’erotismo
  • erotismo

L’erotismo sembra essere il grande assente nella vita delle coppia di oggi a favore del proliferare di tradimenti, separazione e seconde o terze unioni.

“La voglia di baciarti in qualsiasi situazione, in qualsiasi posto, in mezzo a qualsiasi folla, a metà di qualsiasi discorso, davanti a qualsiasi persona, a qualsiasi ora. È estenuante. Sfiancante. Mi divora.
Ti prego, fa’ che non mi passi mai”
Antigone

L’erotismo sembra essere il grande assente nella vita delle coppia di oggi a favore del proliferare di tradimenti, separazione e seconde o terze unioni.
L’obiettivo è sempre lo stesso: inseguire l’erotismo per sentirsi vivi e poter amare ancora, immaginando il matrimonio o la coppia stabile come se fosse la vera tomba dell’eros.

Qualche riflessione sull’erotismo

La coppia, oggi, come ben sappiamo non naviga in buone acque.
L’alto tasso di separazioni, il numero sempre più frequente di seconde unioni e di tradimenti, hanno rinforzato l’associazione mentale tra monogamia e morte dell’erotismo.

Durante i colloqui anamnestici con i miei pazienti, raccolgo le loro frequenti e segrete confessioni,  secondo le quali il desiderio sessuale sopito si riaccende prepotentemente tra le braccia dello sconosciuto o dell’amante di turno.
Il matrimonio è la tomba dell’amore, recitano in tanti.

  • Ma è proprio così?
  • E’ così difficile far coesistere  fedeltà ed erotismo?
  • Il desiderio sessuale ha bisogno dell’altro per essere nutrito e per sopravvivere all’usura del tempo e del quotidiano?

Questa credenza è talmente condivisa da far parte ormai dei luoghi comuni associati alla sessualità, o meglio al torpore sessuale  e all’estinzione dell’erotismo.
Molte delle coppie che approdano al mio studio sono coppie con legami ormai estinti e disfunzionali, complessi e compromessi, e riferiscono, nonostante tutto, di amarsi ancora; di avere spazio mentale per il desiderio e per l’erotismo, ma nella dura realtà di tutti i giorni fanno gli acrobati tra stress cronico, lavoro ed educazione dei figli, e avvertono una stanchezza insormontabile per il letto coniugale.
Questo torpore sembra svanire al di fuori del confine geografico del matrimonio: tra le braccia audaci dello sconosciuto o del collega di lavoro.

Vediamo cosa accade nelle camere da letto degli italiani

Aumentano gli alibi sessuali, e le cefalee evitanti l’intimità.
Il sostare a oltranza davanti la televisione o computer diventa un nuovo modus operandi: il tempo per l’erotismo diminuisce, ovviamente, con modalità esponenziali.

  • Erotismo contro stabilità di coppia?
  • Diventa veramente indispensabile sceglie?
  • Torpore coniugale contro erotismo da pausa pranzo?
  • Divano di casa a oltranza contro l’erotismo della scrivania lavorativa?

Ulteriori riflessioni

Molte coppie condividono un “bisogno primario di sicurezza e appartenenza” che li spinge verso relazioni stabili e contenitive come il matrimonio, ma vivono altrettanto violentemente  il bisogno di sentirsi vivi e seduttivi.
Il bisogno di trasgressione che, in realtà, ammanta tante paure come quella di invecchiare e della morte, è un bisogno che se non indirizzato verso “talami casalinghi”, grazie a una “seduzione intra-coniugale”, genera inevitabilmente disavventure coniugali, sofferenze e separazioni.

Vediamo come coniugare  una buona sessualità con la stabilità emotiva e affettiva

sarà mai possibile?
Apparentemente no, ma in realtà si.
Il desiderio ha bisogno di mistero, la seduzione di sottili manipolazioni, la passione di contrasti e sussulti, di scambi e di manutenzione del legame amoroso.
La stabilità della vita quotidiana và arricchita con la dimensione ludica e dell’immaginario, con la dimensione dell’attesa e del sotto bosco psichico, dando spazio alle zone d’ombra di entrambi i partners, senza paura e senza censura.
Lamentarsi della noia sessuale è facile e convenzionale, lavorare “per e con” la coppia è indubbiamente più difficoltoso ma più appagante, percorso capace di aprire la strada ad un “erotismo domestico ma non addomesticato”, che coniughi sessualità e vita domestica!

By |2018-12-10T12:02:24+00:0016 Maggio, 2016|Categories: Psicologia|Tags: , , |

Scrivi un commento

error: Content is protected !!