Disfunzioni Sessuali Femminili

/Disfunzioni Sessuali Femminili

Aborto e sessualità, sindrome post abortiva

By |2018-10-20T21:59:40+00:008 Giugno, 2010|Categories: Disfunzioni Sessuali Femminili|Tags: |

L’aborto volontario, detto interruzione volontaria di gravidanza (IVG), rappresenta un’esperienza caratterizzata da una forte connotazione emozionale e morale, amplificata da sensi di colpa e sentimenti di vergogna.
Le riflessioni possibili oscillano dall’aspetto morale, a quello religioso, a quello procreativo, alle ripercussioni che questo evento luttuoso ha sulla coppia, sui partners e sulla futura sessualità della donna.
Il più alto tasso di IVG, è riconducibile a donne coniugate con uno o più figli ed a donne non coniugate senza figli, la commercializzazione della contraccezione d’emergenza, ha ridotto invece il tasso di aborti volontari, correlati alle minorenni.

Conflitti femminili tra sessualità e alimentazione

By |2018-10-30T17:41:19+00:008 Giugno, 2010|Categories: Disfunzioni Sessuali Femminili|

Il mondo di oggi, in cui viviamo, propone ed impone un modello femminile di magrezza obbligatoria, come se l'unico modo possibile di essere attraenti e desiderabili, fosse  associato esclusivamente  alla taglia quaranta. La televisione, le riviste modaiole, lentamente, ma costantemente, hanno sdoganato un' immagine di donna magra, ossuta, legnosa, poco morbida o accogliente sul piano corporeo, che evoca fantasie di mal nutrizione, più che erotiche-sessuali, creando un'associazione mentale tra magrezza, bellezza e sessualità.
Esiste una correlazione tra oralità e sessualità?
In effetti si, sia sessualità che oralità oggi, sembrano abitare in una cornice temporale ed ambientale, fatta più di patologia che di piacere.

Mancanza d’orgasmo femminile e cattivo utilizzo dell’immaginario erotico

By |2018-12-15T08:42:50+00:008 Giugno, 2010|Categories: Disfunzioni Sessuali Femminili|Tags: , , , , |

La sessualità femminile è molto più complessa e cerebrale di quella maschile.
Per le sue caratteristiche di cerebralità, di difficoltà nell’analisi e decodifica e di estrema interiorizzazione dell’esperienza del piacere, viene detta “sessualità di mucosa”, che si differisce da quella d’organo, di maschile memoria.
Tra le leggende metropolitane e false credenze correlate alla sessualità femminile e, soprattutto alla risposta orgasmica della donna, impera e dilaga, quella correlata alla differenziazione tra “orgasmo vaginale” associato a donne mature ed appagate, reputato infatti dall’immaginario collettivo, un orgasmo di serie “A”, da quello “clitorideo”, associato invece a  donne acerbe, immature, dalla sessualità infantile ed irrisolta e soprattutto considerato di serie “B”.

error: Content is protected !!