Valeria Randone
Psicologo – Sessuologo Clinico

Valeria Randone - Psicologo Sessuologo Milano Catania

Cari Lettori,

mi piace pensare al mio sito come una sorta di Google Maps dell’amore e della sessualità, un navigatore emozionale. Sono certa che vi rapirà.
Vi racconto qualcosa di me.
Sono diventata psicologa nel 1992, poi, la mia passione è diventata lavoro, ho sposato la sessuologia diventando un sessuologo clinico.
Così, ogni giorno della mia vita, mi sento una privilegiata perché mi occupo di infertilità, di coppie, di singoli, di amore e di sessualità.
Insomma, mi sono messa in mente di fare funzionare i legami d’amore.
Faccio parte della Commissione nazionale di sessuologia della Società Italiana di Andrologia e della Federazione Italiana Sessuologia Scientifica.
Collaboro con il quotidiano La Stampa per il quale ho una rubrica sull’amore “Amore non è solo amare”. Scrivo per il canale salute de la Stampa e La Repubblica (Il sesso e la psiche).
La scrittura è la mia droga, unitamente al cioccolato. Ho scritto diversi volumi: gli ultimi sono “Sex and the Sicily”, per la casa editrice Novantacento, “Anima in affitto, e se la vera punizione fosse sposare l’amante?” e il nuovo libro sulla dipendenza affettiva e fame d’amore, sugli adii e riconciliazioni degli ex che stentano a diventare ex. Il mio ultimo libro è “Un clandestino a bordo” Viola editrice; libro a cui voglio molto bene.  Buona navigazione!

Il mio ultimo libro

Copertina clandestino a bordo Valeria Randone

Leggi la mia rubrica sull’amore e le risposte alle domande dei lettori su

Rubrica di Valeria Randone su La Stampa

Ambiti di competenza

Ultime dal blog

Quando amare spaventa
Psicologia

Quando amare spaventa

0
Nina (nome di fantasia) si era separata dopo un matrimonio infelice e vuoto. Era rimasta nella sua gabbia vuota per…

Riflessioni sull’amore

  • La supplenza affettiva

    Supplenza affettiva è un termine a cui sono molto legata e che ho ereditato dal meraviglioso patrimonio lessicale di un mio carissimo amico, il professore Furio Pirozzi Farina, che da qualche mese si è purtroppo trasferito altrove. La supplenza affettiva è quella condizione di compensazione di un cuore scompensato che in particolari momenti della vita…

  • Scegliere o farsi scegliere?

    La scelta, anzi la possibilità di scegliere, ha un fascino misterioso. È calamitante e respingente. Il rapporto con la scelta è ambivalente e tormentato, come se si trattasse di scelte perennemente irreversibili. Ci sono scelte che non fai di cui ti penti, e altre che fai di cui non ti perdoni e di cui avresti…

  • Amori impossibili, amori difficili

    Ci sono amori che sono difficili, altri (pochi) ricordano dei cammini pianeggianti, altri ancora appartengono alla categoria degli amori impossibili. Ci sono amori che sono eccessivi. Troppo grandi per essere contenuti in una sola vita. Straripanti. Sconfinati e dolorosi, per diventare poi doloranti. Troppo complicati, dalla difficile lettura ma al tempo stesso calamitanti. Troppo confusi…

  • Abbandoni seriali e rischi estivi

    Ho scritto del freddo di agosto, dell’ansia da felicità sotto l’ombrellone. Ho scritto ancora del bisogno di risolvere le disfunzioni sessuali prima delle vacanze. Dei cani che, maledettamente e vergognosamente, vengono abbandonati in agosto. Degli Sos del cuore e della solitudine cocente, resa ancora più cocente dal tempo dilatato e dal rumore del silenzio. Delle…

  • La mela e il suo albero

    La dolcezza che hai non è per me. Per me non ci sono racconti, emozioni, segreti e condivisioni. Qualche sporadico abbraccio, ma di quelli di sfuggita dove non puoi sostare e nemmeno sentire o abitare. Con me c’è quel rapporto di superficiale convivenza che io a fatica cerco di traportare in profondità diventando noiosa e…

In evidenza

Menu
error: Il contenuto è protetto