Ti blocco su WhatsApp. L’amore e la rabbia

Sarà capitato a tutti noi di bloccare qualcuno su WhatsApp.
Per amore, per rabbia, per proteggerci dall’insistenza o dall’invadenza o da noi stessi. Per regalare qualche quota d’ansia o di angoscia abbandonica a chi ci ha fatto del male. Per pura strategia.
Così, dopo avere superato più o meno indenni un percorso ad ostacoli fatto di foto del profilo, stati e pensieri confusi e alla rinfusa, ti decidi.
Ed ecco che il blocco diventa l’unica soluzione possibile salva vita, e salva sonno.
Equilibrio e passione, si sa, sono sorelle colleriche e la testa spesso smette di dialogare con il cuore.
Bloccare qualcuno significa evitare di guardarlo e di essere guardati.
Dopo il famigerato blocco, non si vedrà più la foto, l’ultimo accesso, i movimenti diurni o notturni, leciti o fedifraghi, del contatto inquisito.
Spiare qualcuno tramite WhatsApp sembra essere una conquista della modernità che mal si sposa con la salute delle mucose gastriche.
(Whatsapp e le sue alchimie è davvero molto frequente nei racconti dei miei pazienti che si sono trasformati in hacker per amore, e vagano a piede libero).
Si spiano le abitudini, gli stati, gli accessi. Sempre altrui.
Insomma, tenere aperta la porta della chat, equivale a tenere aperta la porta del cuore, ed equivale a sbirciare il mondo interno altrui e la sua vita privata, che privata non è più.
Tramite gli accessi, frequenti o diradati, strategici o compulsivi, infedeli o serenamente coniugali, riusciamo a comprendere molte cose dell’altro.
O per lo meno così si crede.
Cambia la foto. Perché mai lo fa? La cambia per me? Per altro da me? Per farci un dispetto?
Toglie l’ultimo accesso. Perché lo toglie?
Per insospettirci, per inquietarci, per fare i fatti suoi serenamente senza che nessuno possa disturbarlo.
Veniamo rapiti dall’ansia da mancato controllo; così tra notifiche che ammanettano, lucine che lampeggiano, chat e social, la nostra vita si è trasformata in un inferno.
Il paradosso dell’inferno moderno è che è di nostro gradimento.
Insomma, WhatsApp sembra essere diventato un luogo dell’anima che ci ha cambiato la vita.
In peggio, naturalmente!

37 Commenti. Nuovo commento

  • Io non le ho mai scritto da circa 2 mesi da quando abbiamo litigato l’ultima volta.. e adesso all’improvviso mi ha bloccato… Eppure Dice che la nostra storia non è mai stata importante…

    Rispondi
    • Oh mio Dio, Luca! A me è successa la stessa cosa due giorni fa.
      Ci sto da cani, solo che nel mio caso ci siamo lasciati bene (non eravamo una coppia, solo colleghi/amici con qualche giornata romantica alle spalle).
      Non l’ho più contattato da fine dicembre per gli auguri di Natale e il 15 febbraio ha deciso di bloccarmi!
      Viviamo anche in città diverse; non capisco questo suo gesto.

      Rispondi
    • Ha fatto bene. Se ti interessava avresti dovuto cercarla. Due mesi sono tanti, è stata pure paziente. Io ho bloccato dopo un’ora senza risposta.
      Ma che siamo in fila col numerino?

      Rispondi
  • Escluso lo stalking con mille messaggi al giorno senza risposta, bloccare su Whatsapp è da bambini e immaturi

    Rispondi
  • Buongiorno, racconto brevemente la mia storia.
    Io sposata, lui anche, ma lui con due bambine.
    È un colpo di fulmine, ci vediamo in ogni momento libero, anche solo per parlare e ci telefoniamo continuamente. Tutto questo per qualche settimana, poi i sensi di colpa di entrare aumentano. Facciamo l’amore la prima volta entrambi felicissimi, ma il giorno seguente lui vuole vedermi per parlare, perché dopo averlo fatto non è riuscito più a guardare in faccia moglie e figlie e decide sia meglio non incontrarsi più. Per via del lavoro che lui fa ci incrociamo comunque un paio di volte a settimana e lui è incapace di lasciarmi andare… Mi scrive per parlare del più e del meno ogni 2 giorni e mi ferma per chiacchiere quando ci vediamo. Questo per circa 5 mesi, poi a seguito di un riavvicinamento nei toni dei messaggi (partiti da parte sua) non si fa sentire più, solo un ciao freddo quando mi incontra.
    Io decido di sparire per un po’ e quando,dopo un paio di mesi mi rivede ricomincia a fermarmi per parlare e mi manda qualche messaggio.
    Dopo poco smette nuovamente di scrivermi, ma mi ferma per parlare e dopo qualche tempo decido di scrivergli io tre o quattro messaggi, sempre in generale, come scriverei ad un amico. Lui risponde, ma dopo qualche giorno,quando gli chiedo se gli fosse arrivato l’ultimo messaggio mi blocca. Al di là della mia rabbia decido di comportarmi come nulla fosse, lo incontro e si limita ad un ciao per circa 3 mesi, poi settimana scorsa mi ferma per chiedermi: tutto bene? E ricomincia a guardarmi quando mi vede… Io rispondo velocemente e me ne vado. Cosa significa questo? Vorrà sbloccarmi?
    Grazie

    Rispondi
    • Valeria Randone
      2 Febbraio 2021 15:15

      Buonasera,
      non credo sia determinante capire se voglia sbloccarla o meno, ma capire (magari con l’aiuto di un clinico) perché lei si accontenta di un uomo così infantile e apparentemente irrisolto.

      Un caro saluto

      Rispondi
      • La mia è solo una curiosità, non ho intenzione di riprendere i rapporti, perché come dice lei ho capito dal suo comportamento che è un uomo infantile, ma mi piacerebbe capire cosa gli passa per la testa

        Rispondi
    • Lascialo perdere. Vuole delle conferme per se stesso. Quanti anni ha? 40?

      Rispondi
  • Mi ha bloccata sparendo perché avevo scoperto il suo tradimento. Ora sono quasi 2 mesi ancora bloccata, ha saputo che ho cambiato vita ed ho un altro, ha reagito male e detto” pensavo mi venisse almeno a parlare”. Perché questa incoerenza? E nessun coraggio di parlarmi?

    Rispondi
  • Mi é capitato giusto ieri di essere stata bloccata su istagram e whapp dopo aver inviato una lettera alla persona per la quale ho un sentimento. Uomo taciturno che esprime poco a parole riesce meglio con i gesti. Siamo lontani per motivi lavorativi ma ciò non cambia nulla, dopo un anno esce l’impulsività che non mi mostrava. Immaturo? Paura? più facile fuggire e affrontare la realtà, quindi bloccarmi. Sono si trattano le persone in questa maniera.
    Grazie.

    Rispondi
  • Tredici anni fa ci conosciamo, non viene con me perché diceva che ero un donnaiolo. Si sposa, fa una figlia, si lascia e ci incontriamo per caso quest’estate. Era fidanzata, diceva che io l’avrei incasinata; ma finalmente cede e passiamo momenti incredibili. Ti amo ti amo ti amo, mi dice. Poi ritorna dal fidanzato, e poi ancora da me. Un inferno durato mesi; io ho perso il controllo perché insieme stavamo troppo bene e non capivo come potesse stare con quel tipo che tradiva continuamente finché lei decide di bloccarmi.
    È come se mi avesse amputato un braccio.

    Rispondi
  • Siamo stati colleghi, un sentimento nato fra i “banchi di scuola”, abbiamo avuto una storia durata circa due mesi. Dopodiché conclusa la scuola, termina anche il nostro rapporto (se così può essere chiamato). Ho pubblicato svariati stati whatsapp, so che lui li ha visti tutti, tutti quelli che io ho pubblicato ma non ci sentiamo ormai da un anno e mezzo, proprio l’altro giorno mi ha bloccata su whatsapp.
    Gesto di pessimo gusto anche perché io e lui non abbiamo più parlato e non ci siamo più visti da un anno e mezzo a questa parte. Ora chissà quanto durerà il blocco. Ma non era più semplice cancellare il numero di telefono?

    Rispondi
  • il mio ragazzo mi ha bloccato dopo aver fatto uno scherzo molto banale che però lui ha visto come un tradimento.
    Premetto che è un uomo di cultura, relazione di 8 anni, e il fatto di avermi bloccata mi ha destabilizzata e anche umiliata.
    Quindici minuti prima dello scherzo ci siamo detti ti amo.

    Rispondi
    • Valeria Randone
      2 Aprile 2021 17:42

      Buonasera Alessandra,
      non so nulla di lei, di lui, di voi, delle vostre dinamiche di coppia.
      A volta la suscettibilità è dovuta a un passato non elaborato, a quale tasto ha toccato, anche senza volerlo, e a cosa gli ha suscitato.
      Non so dirle altro da qui.
      Aspetti un po’ e provi a incontralo.
      Un caro saluto

      Rispondi
  • Io dopo tre mesi di conversazione intense con un uomo che pensavo fosse quello della mia vita, mi ha bloccato da 15 giorni.
    Per un episodio che ora le racconto. Avevo avuto una giornata pesante poiché mio figlio non si era sentito bene e lui lo sapeva, tutta la giornata neanche una parola per chiermi come stavo e come stava il ragazzo, a fine serata mi invia un messaggio di buonanotte e basta, alche io rispondo usando il termine.
    Ti devo fare un rimprovero non mi hai neanche chiesto se era tutto a posto. Lui lo legge e la mattina dopo mi blocca.

    Rispondi
    • Valeria Randone
      10 Aprile 2021 08:03

      Gentile Lettrice,
      se le cose sono andate così come le racconta e non ci sono altri segni prodromici di disagio di coppia, mi sembra un uomo suscettibile e immaturo.
      Ma lo prenda con le pinze, non vi conosco e non so nulla di lei, di lui, della vostra coppia.
      Un cordiale saluto

      Rispondi
  • Io sono stata bloccata da mia sorella da cinque mesi e ancora non mi ha sbloccata perché è arrabbiata.

    Rispondi
    • Valeria Randone
      27 Aprile 2021 07:01

      Buongiorno,
      blocco a parte, provi a chiarire.
      Si tratta di una sorella, decisamente più importante di un partner.

      Un caro saluto

      Rispondi
  • Mi ha lasciato giorni fa. Purtroppo vuoi per i nostri caratteri; a detta di lui nessuno dei due riusciva a fare stare bene l’altro, i problemi causa Covid hanno amplificato il tutto. Su whatsapp mi ha bloccata lui, scoprivo spesso che ci guardavamo se eravamo online, questa cosa era l’unico contatto che avevo con lui. Mi sento a pezzi. Lui diceva che voleva che rimanessimo almeno amici. Perché mi ha bloccato?

    Rispondi
  • Buongiorno,
    ho vissuto una storia di solo sesso durata circa un anno circa. In seguirò scopro che si vede anche con un altra. Mossa dalla rabbia scrivo a lei.
    Lui mi blocca su tutti i social.
    Rabbia? Altro? Secondo lei è possibile un ritorno?

    Rispondi
    • Valeria Randone
      21 Maggio 2021 15:04

      Gentile Claudia,
      Se la vostra relazione aveva come oggetto e soggetto solo il sesso, senza orpelli emotivi e promesse non mantenute, pur comprendendo la sua delusione, il suo scrivere all’altra non mi sembra congruo con i “patti” iniziali.
      Leggendola non mi chiedo se tornerà da lei, ma perché lei vuole tornate con lui?
      Perché si accontenta?
      Ha avuto altri amori? Delusioni? Ferite della cuore?

      Rispondi
  • Racconto la mia storia, in breve.
    Ci conosciamo a febbraio, presi io iniziativa nel contattarla.
    Parlando nasce un sentimento, nel giro di pochi giorni.
    Lo so, può risultare prematuro.
    Un colpo di fulmine, dove ci siamo amati intensamente, arrivando addirittura a parlare di convivenza e figli.
    Ci tenevamo molto.
    Premetto, è stata una relazione a distanza, e lei era già fidanzata, lasciando lui per stare insieme a me.
    Adesso, visto che io sono abbastanza complessato (ci sto lavorando) abbiamo avuto varie discussioni, ed erano più i momenti no che i positivi, ma quando c’erano stavamo bene.
    Anche la vita, ci faceva capire che eravamo quelli giusti.
    In un modo o nell’altro ci incastrava, rendendoci più uniti.
    Successe che, per mano mia, una sera la bloccai, senza motivo apparente (vivevo dei sentimenti repressi dentro me, non comunicandoglieli) e quella fu la prima volta, perché ce ne sono state altre, sempre causa mia.
    Andando avanti a suon di blocchi, creazione di nuovi account per poterle parlare e fare pace (successo 3,4 volte) arriviamo ad una sera, dove stavamo riprendendoci dall’ultima batosta di allontanamento, e manco a farlo che abbiamo l’ennesima discussione e, lei, con queste parole, va via: ‘rimarrai sempre nel mio cuore, ci sarò anch’io, ma non qui’ aggiungendo, che non avrei più dovuto scriverle, pena il blocco.
    Così fece, dopo che le inviai l’ultimo messaggio.
    Da allora, 18 marzo 2021, ho provato a creare account su account per poterle parlare, non ricevendo mai risposta.
    Bloccava praticamente a vista.
    Dopo un po’ di stalking del genere durato più o meno qualche settimana, il 31 marzo, dopo l’ennesimo tentativo a vuoto e blocco a vista dell’account creato, decido definitivamente di mollare la presa, perché era giusto così.
    Non davo modo a lei, ed a me, di ricalcolare e ricalibrare.
    Provai a contattare l’amica, chiedendo aiuto (questo nelle volte antecedenti in cui tornammo assieme, prima che andasse via) ma non rispose.
    Adesso, questa sua amica, in primo luogo mi bloccò anche lei, per poi sbloccarmi in un secondo momento.
    Strano, dato che non ho niente a che fare con lei.
    È da allora, 31 marzo, che ho applicato il famosissimo ‘no contact’ volto a recepire qualche reazione, un segno, ma niente.
    Sono ormai due mesi che non provo più a cercarla, non scrivendole e non cercando in alcun modo nessun contatto con lei.
    Mi tiene ancora bloccato su tutti i social.
    Dalla mia parte ho dei problemi e ci sto ancora male, soffro per questo.
    Vorrei tanto parlarle, ma non si concede.
    Ma, ho anche notato delle stranezze da parte sua, dato che mi disse ‘il mio attuale ragazzo è leggero, mi tratta bene’ arrivando a pensare che sia un po’ insicura di ciò che vuole.
    In tutto questo, lei mi manca, e parecchio.
    Spero che prima o poi mi sblocchi, che sia per curiosità, perché gli è passata ed è cotta nel suo brodo, o per interesse.
    Mi dica, dottoressa, so che ho sbagliato ed è partito tutto da me, ma, c’è possibilità che torni sui suoi passi, prima o poi? oppure dovrei andare oltre? ci sto male per questo.
    Grazie del suo tempo.

    Rispondi
    • Valeria Randone
      29 Maggio 2021 06:41

      Buonasera Chris,
      più che pensare se torna o meno, io sposterei lo sguardo su di lei.
      Perché blocca le donne che ama?
      Perché non traduce in parole le emozioni, anche le più crudeli e destruenti?
      Perché fa tanti account, passa dallo stalking e dal no contatto, che si dovrebbe usare quando funziona per altro?
      Un amore dovrebbe essere autentico, sincero, senza strategie.
      E soprattutto felice.
      Un caro saluto

      Rispondi
  • Mio marito ha bloccato due donne; cosa può significare?
    È stato bloccato anche lui da lei.
    Grazie

    Rispondi
    • Valeria Randone
      29 Maggio 2021 06:35

      Buongiorno Signora,
      è impossibile da qui immaginare il perché. Provi a parlarne con lui.
      Prima di pensare al peggio, si sinceri sul tipo di legame.
      Dipende dal tipo di legame che aveva con queste donne.
      Un cordiale saluto

      Rispondi
  • Io la trovo una cosa stupida bloccare una persona sui social, che sia WhatsApp, che sia Facebook o instagram. Non vuoi vedere o far vedere ciò che fai, semplicemente cancello il suo numero, tolgo l’amicizia da Facebook o da instagram, per me non ha nessun senso bloccare

    Rispondi
  • Io e la mia ex abbiamo litigato ma per delle sciocchezze, cose che si potevano risolvere parlando, l’ultima volta che l’ho vista è stato tre settimane fa per accompagnarla ad una visita, sembrava tutto tranquillo ma mi ha chiesto un po’ di spazio per lei, io acconsento ma dopo due giorni le scrivo comunque un messaggio ma sembrava infastidita.
    Il giorno dopo mi ha bloccato dappertutto senza spiegazioni; dopo due settimane dal blocco mi chiama suo papà per farmi la predica con minacce dicendomi di lasciarla in pace che il mondo è grande. Ma io penso a lei tutti i giorni e credo che lei mi voglia tenete lontano per soffrire di meno, mi ha respinto altre volte ma mai in questo modo.

    Rispondi
  • Dottoressa a prescindere del mio accettare di essere l’amante di una donna sposata, le chiedo se può spiegarmi questo comportamento.
    È rientrata dalle vacanze e mi ha comincato di voler chiudere dopo quattro anni perché non riesce più a gestire la situazione, non si accontenta più, ed è infelice nel suo matrimonio.
    Da tre mesi sta andando da una psicoterapeuta.
    Al temine della serata tengo a precisare che non lho fatto per ripicca o immaturità, le ho detto che avrei chiuso tutti i contatti, mi ha accusato appunto di immaturità, ma le ho spiegato che il mio era solo un modo per aiutare lei ad uscirne, ci soffro, ma io tengo veramente a lei.
    Mi ha detto, che non vuole essere aiutata da me, deve riuscirci da sola, di poter vedermi una volta ogni tanto, e di sapere che non la blocchero’, perché è l’unico modo per evitare un suo non ritorno.
    Io sinceramente non capisco, è come voler uscire dalla porta, ma tenere una finestra aperta.

    Rispondi
    • Valeria Randone
      17 Luglio 2021 07:55

      Buongiorno,
      non conosco questa donna, la vostra relazione, le dinamiche profonde che la caratterizzano.
      I rapporti altri sono sempre legami ad alta intensità emotiva ed erotica ma a bassa stabilità serenità.
      Le dia il tempo di fare chiarezza con un clinico. Aver scelto la strada della psicoterapia mi sembra una valida soluzione.
      Un caro saluto

      Rispondi
  • Buongiorno,
    ho un’amicizia da diverso tempo, 3 anni fa con questa persona ho litigato: gli ho dato del cretino per un atteggiamento che aveva avuto e mi ha bloccata su whatsapp. È tornato dopo 2 anni e mezzo come se nulla fosse successo, abbiamo ricominciato a chattare per 9 mesi. Mi sono stancata, e gli ho fatto capire con modi garbati che volevo chiudere la chat perché mi rendevo conto che si facevano molte chiacchiere e pochi fatti, non ho mai ricevuto un invito da parte sua per un’uscita.
    Nonostante tutto ci siamo risentiti. Ieri mi ha detto una frase che ho ritenuto poco gentile, quindi gli ho scritto dicendogli che quell’espressione avrebbe dovuto rivolgerla alle sue amiche, che a me non si addice, perché non sono così superficiale. Mi ha risposto: aiutoooo … buon week end! Successivamente mi ha bloccata, ed è uscito anche da un gruppo whatsapp che avevamo in comune.
    Non credo sia amore questo, a me sembra semplicemente un po’ insicuro e permaloso.
    Lei cosa ne pensa? Grazie mille per la sua gentile risposta.

    Rispondi
    • Valeria Randone
      25 Luglio 2021 08:13

      Gentile Ragazza,
      parlare d’amore mi sembra offensivo nei confronti del sentimento più nobile che ci sia: l’amore.
      Gli ha dato del cretino, tante chat, pochi fatti (e immagino incontri, di quelli che danno corpo al sentimento), gruppi whatsapp e anni di latitanza.
      Più che cercare di comprendere lui si chieda cosa le manca, cosa desidera davvero, cosa la spaventa e perché si è accontentata così tanto.
      Per evitare soprattutto di trovare un altro non-amore come questo.

      Un caro saluto

      Rispondi
  • Sono innamorato di una mia collega, sposata senza figli, e bloccata in un matrimonio fallito, per sua stessa ammissione. Siamo molto intimi, specialmente considerando la sua incredibile riservatezza (lei è brasiliana, ma è cosi riservata che la si potrebbe credere esquimese.) So di piacerle e di essere per lei un punto di riferimento: lei è lusingata dalle mie gentili attenzioni e dal mio carattere forte ed estroverso. Inoltre, una forte differenza di età mi pone in un ruolo di fascino maturo che non le è sicuramente indifferente.
    Per lei provo un amore dolcissimo e straziante che mi porterebbe, se lei fosse disponibile, a disintegrare il mio matrimonio (il migliore che potessi mai fare) spezzare il cuore della mia bella, corteggiatissima e innamorata moglie, e a entrare nel mare aperto dell’impossibile per vivere forse qualche momento di amore infinito e devastare quindi la mia vita e quella degli altri, inclusa quella della mia dolcissima e intelligente collega.
    Mi conosco, e so dove possono condurmi le passioni.
    Poi, pavento anche di essere di fatto in friendzone con lei e questo non potrei accettarlo: sono un uomo maturo, giudicato attraente da diverse donne, anche considerando il fatto di essere italiano in mezzo a donne e colleghe straniere. Il mio lavoro consiste nelle pubbliche relazioni, in un Paese extraeuropeo e cadere nella friendzone di una persona veramente speciale mi fa vergognare e anche arrabbiare.
    Sono una persona pessima, lo so, e temo molto dove possa condurmi la passione, e temo i disastri che causerei.
    Preferisco bloccarla, e chiedere un trasferimento ad altro incarico pur di non lavorare in coppia con una donna di un carattere e di una riservatezza che metterebbero in ginocchio qualsiasi uomo.
    Lei è una donna perfetta, mia moglie è una donna che tutti mi invidiano e che mi ama. Quello sbagliato sono io.
    Sono forse vittima di un amore sincero e profondo, sicuramente non voluto.
    Lo so, sono un vile ma prefersco bloccarla su tutta la linea piuttosto che ferire e offendere queste due donne meravigliose.
    Evitate se possibile gli insulti, perché sono un dannato dell’amore e questa rinuncia di una persona sublime é già una punizione dura.

    Rispondi
  • Buongiorno dottoressa,
    mi sono invaghito di una ragazza che ho conosciuto più di 2 anni fa. Il nostro rappprto è stato sempre online, poiché non abbiamo mai avuto modo di vederci. Per oltre un anno mi ha corso dietro, cercando di convincermi a mettermi con lei. Da parte mia però non c’è mai stata una risposta, le dicevo che era ancora troppo giovane.
    Un anno fa circa si è messa con un tizio, è finita male e lei ne è uscita emotivamente distrutta. Così è tornata da me, proponendomi di fare sul serio e costruirci insieme una famiglia. Io inizialmente non ero molto convinto, ma poi è successo che ho visto in lei qualcosa di diverso. È sbocciata come un fiore, diventando bellissima e allo stesso tempo ha sviluppato un carattere più maturo. Parlavamo per telefono, per videochiamata etc. Lei sembrava presa, e io ci sono cascato. L’altro ieri, sono uscito di sera, con un amico e ho fatto una cosa davvero infantile. Le ho detto che c’erano anche delle ragazze con noi, solo per farla ingelosire. Lei ci ha creduto e si è arrabbiata. Ho provato a contattarla dopo, ma senza ricevere risposta. Così l’ho bloccata sui social e su whatsapp. Non potendo resistere, dopo qualche ora l’ho chiamata e dopo diversi tentativi sono riuscito a mettermi in contatto con lei. Sembrava avessimo chiarito, ma poi mi sono innervosito per i suoi atteggiamenti. Entrava e usciva da whatsapp senza visualizzarmi i messaggi.
    Il giorno dopo mi ha detto che non aveva parole e io le ho risposto buongiorno cara. Dopo di che l’ho ignorata per tutta la giornata. Verso sera ho condiviso un paio di storie, e lei pensando che fossero frecciatine mi ha risposto con una marea di parolacce e insulti per infine bloccarmi. Non mi ha pero bloccato su Facebook allora stamattina dopo che ho fatto passare qualche ora le ho scritto chiedendole se si fosse calmata e ho provato a spiegarle che ci tengo e che non voglio vederla soffrire. Una ragazza che reagisce così, davvero ci tiene o semplicemente è infantile?

    Rispondi
    • Valeria Randone
      5 Agosto 2021 13:23

      Buonasera,
      è complicato poter rispondere in maniera sensata alla sua domanda senza conoscere la diretta interessata.
      Da quello che leggo, però, l’infantilismo mi sembra risiedere in entrambi. Un rapporto di coppia non può essere vissuto soltanto da remoto, utilizzando i social e la comunicazione che ruota attorno ai social. Un legame d’amore ha bisogno di condivisione, di pelle, di sensi, e di tantissimo altro.
      Mi chiedo, invece, perché lei si stia accontentato così tanto e per così tanto tempo.
      Ha mai amato prima di adesso? ha mai avuto delle relazioni soddisfacenti e longeve?
      Forse la risposta sta nel suo modus operandi amoroso più che nel comportamento bizzarro di questa ragazza.

      Un cordiale saluto e auguri per tutto.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu
error: Il contenuto è protetto