Ti blocco su WhatsApp. L’amore e la rabbia

Sarà capitato a tutti noi di bloccare qualcuno su WhatsApp.
Per amore, per rabbia, per proteggerci dall’insistenza o dall’invadenza o da noi stessi. Per regalare qualche quota d’ansia o di angoscia abbandonica a chi ci ha fatto del male. Per pura strategia.
Così, dopo avere superato più o meno indenni un percorso ad ostacoli fatto di foto del profilo, stati e pensieri confusi e alla rinfusa, ti decidi.
Ed ecco che il blocco diventa l’unica soluzione possibile salva vita, e salva sonno.
Equilibrio e passione, si sa, sono sorelle colleriche e la testa spesso smette di dialogare con il cuore.
Bloccare qualcuno significa evitare di guardarlo e di essere guardati.
Dopo il famigerato blocco, non si vedrà più la foto, l’ultimo accesso, i movimenti diurni o notturni, leciti o fedifraghi, del contatto inquisito.
Spiare qualcuno tramite WhatsApp sembra essere una conquista della modernità che mal si sposa con la salute delle mucose gastriche.
(Whatsapp e le sue alchimie è davvero molto frequente nei racconti dei miei pazienti che si sono trasformati in hacker per amore, e vagano a piede libero).
Si spiano le abitudini, gli stati, gli accessi. Sempre altrui.
Insomma, tenere aperta la porta della chat, equivale a tenere aperta la porta del cuore, ed equivale a sbirciare il mondo interno altrui e la sua vita privata, che privata non è più.
Tramite gli accessi, frequenti o diradati, strategici o compulsivi, infedeli o serenamente coniugali, riusciamo a comprendere molte cose dell’altro.
O per lo meno così si crede.
Cambia la foto. Perché mai lo fa? La cambia per me? Per altro da me? Per farci un dispetto?
Toglie l’ultimo accesso. Perché lo toglie?
Per insospettirci, per inquietarci, per fare i fatti suoi serenamente senza che nessuno possa disturbarlo.
Veniamo rapiti dall’ansia da mancato controllo; così tra notifiche che ammanettano, lucine che lampeggiano, chat e social, la nostra vita si è trasformata in un inferno.
Il paradosso dell’inferno moderno è che è di nostro gradimento.
Insomma, WhatsApp sembra essere diventato un luogo dell’anima che ci ha cambiato la vita.
In peggio, naturalmente!

15 Commenti. Nuovo commento

  • Io non le ho mai scritto da circa 2 mesi da quando abbiamo litigato l’ultima volta.. e adesso all’improvviso mi ha bloccato… Eppure Dice che la nostra storia non è mai stata importante…

    Rispondi
    • Oh mio Dio, Luca! A me è successa la stessa cosa due giorni fa.
      Ci sto da cani, solo che nel mio caso ci siamo lasciati bene (non eravamo una coppia, solo colleghi/amici con qualche giornata romantica alle spalle).
      Non l’ho più contattato da fine dicembre per gli auguri di Natale e il 15 febbraio ha deciso di bloccarmi!
      Viviamo anche in città diverse; non capisco questo suo gesto.

      Rispondi
  • Escluso lo stalking con mille messaggi al giorno senza risposta, bloccare su Whatsapp è da bambini e immaturi

    Rispondi
    • Valeria Randone
      11 Settembre 2020 11:55

      Buongiorno,
      non si tratta di immaturità, ma di insicurezza.
      Il “blocco”, così come derubricare il numero inquisito, protegge dalle tentazioni.

      Un cordiale saluto

      Rispondi
  • Buongiorno, racconto brevemente la mia storia.
    Io sposata, lui anche, ma lui con due bambine.
    È un colpo di fulmine, ci vediamo in ogni momento libero, anche solo per parlare e ci telefoniamo continuamente. Tutto questo per qualche settimana, poi i sensi di colpa di entrare aumentano. Facciamo l’amore la prima volta entrambi felicissimi, ma il giorno seguente lui vuole vedermi per parlare, perché dopo averlo fatto non è riuscito più a guardare in faccia moglie e figlie e decide sia meglio non incontrarsi più. Per via del lavoro che lui fa ci incrociamo comunque un paio di volte a settimana e lui è incapace di lasciarmi andare… Mi scrive per parlare del più e del meno ogni 2 giorni e mi ferma per chiacchiere quando ci vediamo. Questo per circa 5 mesi, poi a seguito di un riavvicinamento nei toni dei messaggi (partiti da parte sua) non si fa sentire più, solo un ciao freddo quando mi incontra.
    Io decido di sparire per un po’ e quando,dopo un paio di mesi mi rivede ricomincia a fermarmi per parlare e mi manda qualche messaggio.
    Dopo poco smette nuovamente di scrivermi, ma mi ferma per parlare e dopo qualche tempo decido di scrivergli io tre o quattro messaggi, sempre in generale, come scriverei ad un amico. Lui risponde, ma dopo qualche giorno,quando gli chiedo se gli fosse arrivato l’ultimo messaggio mi blocca. Al di là della mia rabbia decido di comportarmi come nulla fosse, lo incontro e si limita ad un ciao per circa 3 mesi, poi settimana scorsa mi ferma per chiedermi: tutto bene? E ricomincia a guardarmi quando mi vede… Io rispondo velocemente e me ne vado. Cosa significa questo? Vorrà sbloccarmi?
    Grazie

    Rispondi
    • Valeria Randone
      2 Febbraio 2021 15:15

      Buonasera,
      non credo sia determinante capire se voglia sbloccarla o meno, ma capire (magari con l’aiuto di un clinico) perché lei si accontenta di un uomo così infantile e apparentemente irrisolto.

      Un caro saluto

      Rispondi
      • La mia è solo una curiosità, non ho intenzione di riprendere i rapporti, perché come dice lei ho capito dal suo comportamento che è un uomo infantile, ma mi piacerebbe capire cosa gli passa per la testa

        Rispondi
  • Mi ha bloccata sparendo perché avevo scoperto il suo tradimento. Ora sono quasi 2 mesi ancora bloccata, ha saputo che ho cambiato vita ed ho un altro, ha reagito male e detto” pensavo mi venisse almeno a parlare”. Perché questa incoerenza? E nessun coraggio di parlarmi?

    Rispondi
  • Mi é capitato giusto ieri di essere stata bloccata su istagram e whapp dopo aver inviato una lettera alla persona per la quale ho un sentimento. Uomo taciturno che esprime poco a parole riesce meglio con i gesti. Siamo lontani per motivi lavorativi ma ciò non cambia nulla, dopo un anno esce l’impulsività che non mi mostrava. Immaturo? Paura? più facile fuggire e affrontare la realtà, quindi bloccarmi. Sono si trattano le persone in questa maniera.
    Grazie.

    Rispondi
  • Tredici anni fa ci conosciamo, non viene con me perché diceva che ero un donnaiolo. Si sposa, fa una figlia, si lascia e ci incontriamo per caso quest’estate. Era fidanzata, diceva che io l’avrei incasinata; ma finalmente cede e passiamo momenti incredibili. Ti amo ti amo ti amo, mi dice. Poi ritorna dal fidanzato, e poi ancora da me. Un inferno durato mesi; io ho perso il controllo perché insieme stavamo troppo bene e non capivo come potesse stare con quel tipo che tradiva continuamente finché lei decide di bloccarmi.
    È come se mi avesse amputato un braccio.

    Rispondi
  • Siamo stati colleghi, un sentimento nato fra i “banchi di scuola”, abbiamo avuto una storia durata circa due mesi. Dopodiché conclusa la scuola, termina anche il nostro rapporto (se così può essere chiamato). Ho pubblicato svariati stati whatsapp, so che lui li ha visti tutti, tutti quelli che io ho pubblicato ma non ci sentiamo ormai da un anno e mezzo, proprio l’altro giorno mi ha bloccata su whatsapp.
    Gesto di pessimo gusto anche perché io e lui non abbiamo più parlato e non ci siamo più visti da un anno e mezzo a questa parte. Ora chissà quanto durerà il blocco. Ma non era più semplice cancellare il numero di telefono?

    Rispondi
  • il mio ragazzo mi ha bloccato dopo aver fatto uno scherzo molto banale che però lui ha visto come un tradimento.
    Premetto che è un uomo di cultura, relazione di 8 anni, e il fatto di avermi bloccata mi ha destabilizzata e anche umiliata.
    Quindici minuti prima dello scherzo ci siamo detti ti amo.

    Rispondi
    • Valeria Randone
      2 Aprile 2021 17:42

      Buonasera Alessandra,
      non so nulla di lei, di lui, di voi, delle vostre dinamiche di coppia.
      A volta la suscettibilità è dovuta a un passato non elaborato, a quale tasto ha toccato, anche senza volerlo, e a cosa gli ha suscitato.
      Non so dirle altro da qui.
      Aspetti un po’ e provi a incontralo.
      Un caro saluto

      Rispondi
  • Io dopo tre mesi di conversazione intense con un uomo che pensavo fosse quello della mia vita, mi ha bloccato da 15 giorni.
    Per un episodio che ora le racconto. Avevo avuto una giornata pesante poiché mio figlio non si era sentito bene e lui lo sapeva, tutta la giornata neanche una parola per chiermi come stavo e come stava il ragazzo, a fine serata mi invia un messaggio di buonanotte e basta, alche io rispondo usando il termine.
    Ti devo fare un rimprovero non mi hai neanche chiesto se era tutto a posto. Lui lo legge e la mattina dopo mi blocca.

    Rispondi
    • Valeria Randone
      10 Aprile 2021 08:03

      Gentile Lettrice,
      se le cose sono andate così come le racconta e non ci sono altri segni prodromici di disagio di coppia, mi sembra un uomo suscettibile e immaturo.
      Ma lo prenda con le pinze, non vi conosco e non so nulla di lei, di lui, della vostra coppia.
      Un cordiale saluto

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu
error: Il contenuto è protetto