Mio marito non mi ascolta

Salve dottoressa,
Le scrivo perché sono disperata. Mio marito non mi ascolta. Cerco di parlargli, cerco di essere ascoltata, cerco di essere vista. Mi piacerebbe ascoltare le sue parole per me. Gli parlo di cose futili e di cose importanti, ma il suo livello di attenzione è sempre pari a zero. Mi creda, non so materialmente cosa fare. Sono veramente disperata, avrei soltanto voglia di gridare, sbattere la porta alle mie o sue spalle, andare via di casa i mandarlo via di casa.
Esiste una soluzione alternativa alla separazione?
Lia

Cara signora Lia,
il non ascolto è una forma di protesta muta, di offesa, di pugnale che trafigge in profondità, soprattutto se protratto nel tempo. Le parole sono un dono, seguono l’ascolto, quello vero, la riflessione di mente e di cuore, lo spazio dell’altro dentro di noi. Non so quando avete smesso di parlarvi e anche di ascoltarvi, e soprattutto perché. Sarebbe utile saperlo, e magari partire da lì.
Alla sua ultima domanda rispondo di sì: esiste una soluzione alternativa alla separazione e ti chiama riparazione, terapia di coppia, ascolto e parole.
Le auguro di trovarne ancora, di nuove e di più funzionali alla vostra coppia: di adesso non di allora.

Chi ha piacere di ricevere i miei scritti e video in e-mail, può iscriversi in maniera gratuita alla mia newsletter settimanale e al mio canale YouTube.

Altre storie che potrebbero piacerti

Pace dei sensi, che si fa?

Buonasera dottoressa, mi riallaccio al tema da Lei trattato “se può esistere l’Amore senza sesso” e Le chiedo se a uno dei due della coppia viene a mancare l’aspetto sessuale…
Leggi la storia
error: Il contenuto è protetto