Il passato non perdona

Ho sempre avuto relazioni brevi e sono sempre stata lasciata. Davo la colpa a un difetto fisico che purtroppo ha abbassato la mia autostima, poi ho incontrato il mio attuale marito.
Ho avuto due figli, ma adesso però mi sento in crisi. Lui mi fa sentire sbagliata perché spesso rivanga il mio passato.
Ora si è alzato un muro!

Cara Lettrice,
non mi è chiaro cosa le rivanga e perché. Le ricorda il difetto fisico? fa riferimento ai suoi fallimenti amorosi?
Avrei bisogno di più elementi per dirle qualcosa di sensato. Mi complisce, però, leggere che il suo benessere dipende da suo marito. Prima di lui il baratto, dopo di lui il benessere.
Mi sembra di capire che non abbia risolto il rapporto, presumo ambivalente, con il suo corpo e con la sua autostima. Il passato non perdona e per farlo riposare in pace e andarlo a trovare con dei fiori, come segno di affetto e gratitudine, è assolutamente indispensabile non rimuoverlo, non far finta che non ci sia, non spostare su una relazione che ripara. Se lei non ha trovato il suo baricentro psichico, se lei non sta bene con sé stessa, se lei si è sentita bene soltanto perché ha sposato suo marito, non funziona! Quando suo marito si sposta lei crolla.
Sì faccia aiutare da un professionista.
Un caro saluto

Chi ha piacere di ricevere i miei scritti e video in e-mail, può iscriversi in maniera gratuita alla mia newsletter settimanale e al mio canale YouTube.
Chi ha una questione di cuore da raccontarmi e gradirebbe una risposta può scrivere qui</em>.

Seguimi su Facebook (clicca qui) e su Instagram (clicca qui) e guarda le mie foto.

Altre storie che potrebbero piacerti

error: Il contenuto è protetto