Brividi a Sanremo

Salve dottoressa,
mi è piaciuto molto il suo articolo per La Stampa sui motivi per cui hanno vinto Mahmood e Blanco a Sanremo.
Che bello leggere qualcuno che va oltre le appetenze, oltre il testo, in profondità.
Anche io sono una malata d’amore e non riesco a rinunciare ai miei brividi, che mi sembrano più di Covid che d’amore. Ma si può guarire?
Daniela

Gentile Daniela,
grazie per i consensi e per avere scritto. Certo che si può guarire, ma per dirle qualcosa di veramente sensato avrei bisogno di sapere più cose su di lei, lui, i suoi brividi, i vostri brividi, i motivi (inconsci e occulti) per cui lei mantiene in vita un amore impossibile, cosa le manca, cosa cerca, cosa le da, come la fa sentire, perché ha bisogno di sentirsi così, cosa l’ammanetta alla pazienza, alla sottomissione, al non ascolto di sé stessa. E tanto altro.
Provo ad allegarle alcuni dei miei scritti, ma non li consideri una consulenza ma un primo passo in direzione “voglia di guarire”.

Chi ha piacere di ricevere i miei scritti e video in e-mail, può iscriversi in maniera gratuita alla mia newsletter settimanale e al mio canale YouTube.

Amore sano o amore tossico. Il gioco della verità

Le mezze mele disfunzionali: il partner complice (o colludente) è un partner carnefice

Chi ha piacere di ricevere i miei scritti e video in e-mail, può iscriversi in maniera gratuita alla mia newsletter settimanale e al mio canale YouTube.
Chi ha una questione di cuore da raccontarmi e gradirebbe una risposta può scrivere qui.

Altre storie che potrebbero piacerti

Menu
error: Il contenuto è protetto