Cara sessualità ti scrivo…

/Cara sessualità ti scrivo…

Cara Sessualità,
passano gli anni e tu peggiori.
Non benefici del tempo che passa, come accade alle belle signore, ma ti impolveri di tanto altro da te.
Ti hanno resa libera, trasgressiva, audace e liquida, ed invece di aumentare il tuo fascino hanno depotenziato la tua intensità.
Ti hanno, poi, drogata, anzi, dopata – confondendo la cura con l’afrodisiaco – resa ginnica ed acrobatica.
Lo sterile incontro tra due genitali, come se, obbligatoriamente, tutti dovessero fare sesso con tutti.
Durante il tuo cammino hai smarrito il tuo compagno di banco: il sentimento.
Perché ritenuto vano e superfluo.
L’amore di cui ti nutrivi, e da cui venivi nutrita a tua volta, non sembra più essere indispensabile, così, hai traslocato nelle terre del caos e della promiscuità: discoteche, bagni, e anche online.
Online è il posto peggiore che ci sia.
Sai perché, cara sessualità?
Nella terra infinita del web, la terra senza confini e senza censure, abitata da maschere e solitudini, oltre al sentimento hai smarrito il corpo, dimensione assolutamente indispensabile per poterti esprimere al meglio.
Hai smarrito gli odori, gli umori ed i sapori.
Sei stata traslocata alla dimensione solitaria, facendoti credere di essere libera, in realtà, se l’ago della tua bilancia propende per la solitudine estrema, forse, non godi di buona salute.
Ti hanno bendata in modo che non fantasticassi più, ammanettandoti alle immagini al posto delle fantasie, al tutto e subito al posto dell’erotismo e dell’attesa.
Sei entrata in contatto con malattie, contagi, e tanta leggerezza che ti ha resa ansiogena e dal retrogusto amaro.
Sei diventata usa e getta, deprivata del sacro fuoco della passione e di quel sentimento di appartenenza che sperimenta chi si consegna a te.
Cara sessualità, noi inguaribili romantici, continueremo ad occuparci di te con cura e costanza, perché conosciamo il tuo valore e le tue potenzialità.
Ti dedichiamo questa settimana del benessere sessuale, affinché tu rimanga sempre un luogo dell’anima, un essere più che un fare.
Io faccio il tifo per te.

By |2018-09-22T10:10:57+00:0022 settembre, 2018|

Scrivi un commento

error: Content is protected !!