Ho fatto un sogno

Questa notte ho fatto un sogno e mi sono svegliata bene. Ho sognato un mondo senza aggressività e violenza. Senza volgarità e sciatteria del cuore.
Un mondo dove se esci di sera, sei donna e indossi un vestito succinto, nessuno ti aggredisce, ti stupra e ti dice che te la sei cercata.
Un mondo dove gli uomini proteggono le loro donne. Dove i genitori non uccidono i figli e si uccidono tra di loro, o li mettono al mondo per poi abbandonarli pur essendo vivi.
Un mondo di studio e di lavoro, di progetto e di certezze.
Un mondo senza bonus riparatori, e senza politici che se ne accaparrano per ingordigia ed efferata cupidigia.
Un mondo dove per entrare in medicina non devi fare un mutuo per l’unimed e mentre studi per la scuola e per la maturità, il sabato e la domenica vai a lezione, e poi vieni bocciato agli esami perché impossibili. Dove si entra in una facoltà o in un’altra perché sei motivato, non ricco o raccomandato, e se sei determinato e costante vai avanti altrimenti te ne torni da dove sei venuto.
Ho sognato che mia figlia diventata adulta non dovrà fare lo slalom tra inquinamento e scioglimento dei ghiacciai, tra pandemie e mascherine, fughe dall’Italia e chissà cos’altro per diventare autonoma.
Dove gli animali e gli alberi vengono rispettati e considerati una risorsa.
Dove nessuno incendia una cattedrale o un bosco australiano o siciliano, così per capriccio o aridità del cuore. E dove lo studio diventi un patrimonio per l’umanità. Tutta l’umanità.
Un mondo dove gli occhi scuri e liquorosi di un bambino africano non devono per forza essere associati a un ventre gonfio e vuoto, a dei piedi scalzi e graffiati, alla fame e alla malattia.
Nel mio sogno l’amore regna sovrano, non è disgiunto dalla sessualità, dalla coppia, dal coraggio, dalla buona informazione e formazione.
Poi mi sono svegliata, ho letto i giornali, ho ascoltato la radio, e le braccia di Morfeo con il loro effetto placebo sono svanite lasciando spazio alla realtà.
Spero che questa notte le stelle cadenti ci centrino con insolita precisione.

1 Commento. Nuovo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu
error: Il contenuto è protetto