Le cinque bufale in sessuologia

Ho fatto un inventario delle bufale che spopolano in sessuologia, o bugie terapeutiche, che i pazienti mi hanno raccontato negli ultimi anni. Eccone alcune, le più pericolosamente ridondanti.

1 – Alcool. La prescrizione di abbondanti dosi di alcool per stemperare, o addirittura curare, l’ansia da prestazione.
La stessa dose, se non maggiore, viene suggerita alle donne che soffrono di vaginismo. Quindi, secondo millantatori e frequentatissimi forum che dispensano pillole di saggezza, la donna fobica e vergine dovrebbe avere un rapporto sessuale da ubriaca: tanto quanto basta per non essere presente a sé stessa e alla sue più recondite e radicate paure.

2- I lubrificanti vaginali. La prescrizione di lubrificanti vaginali nei casi di dolore sessuale – che in sessuologia si chiama dispareunia, e obbliga a una diagnosi complessa e a più mani – e anche nei casi di vaginismo. L’aspetto entusiasmante di queste bufale è che la pseudo-cura anticipa la diagnosi, e omologa tutti i pazienti con la loro variegata salute psicofisica, le coppie, le strutture di personalità, le infanzie e così via.

3 La vagina in lattice. La prescrizione dell’utilizzo della vagina in latrice acquistata online o nei sexy shop per la cura dell’eiaculazione ritardata. Anche in questo caso, il presunto ausilio terapeutico anticipa la diagnosi clinica andro-sessuologica. Tutte le disfunzioni vengono considerate uguali – l’eiaculazione ritardata ha cinque gradi di gravità, e un’etiologia multi fattoriale -, tutti i pazienti sono uguali, così come le loro dinamiche di coppia e paure.

4 – Tradire. La prescrizione del tradimento. “Vai con un altro” diventa il mantra che fa diventare la “prova-corna” lecita. Secondo alcuni clinici provare ad avere un rapporto sessuale con un altro partner rassicura il paziente sulla sua salute sessuale e sull’inadeguatezza della sua coppia. La problematica psichica viene ignorata, viene invitato ad effettuare un agito di tipo sessuale e a tradire; le dinamiche di coppia vengono assolutamente ignorate, unitamente al vissuto del partner tradito, presunto untore di sciagure sessuali.

5 Il kegel. La prescrizione di esercizi di Kegel, come se fossero del prezzemolo da mettere su ogni pietanza, soprattutto per la presunta e fantasiosa cura dell’eiaculazione precoce. Anche in questo caso si ignora la diagnosi, le differenze emozionali, fisiche, caratteriali e amorose dei pazienti e della loro coppia, nel caso ne abitino una.

In un clima di emergenza coronavirus invito i miei lettori a fare attenzione a tutto: a chi sfrutta il disagio altrui, a chi millanta titoli mai conseguiti, ai forum, al buon consiglio della nonna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

error: Il contenuto è protetto