Lui che vaga libero

Ogni mattina ha un appuntamento con la vita. Nonostante l’età che avanza. Si sveglia presto, si stiracchia per sgranchire le sue vecchie membra e si mette in cammino. Esce dal cancello di casa e sente il sole sulla pelle.
Passeggia osservando qua e là. Incontra gli abitanti del paese, sorride e va a vanti. Ogni tanto si intrattiene con qualcuno di loro per qualche smanceria, ma poi prosegue il suo cammino in perfetta solitudine e armonia. Una delle sue soste preferite e davanti al supermercato del paese. Rimane lì, immobile ad osservare chi entra e chi esce, nella speranza di qualche dono. Non si tratta di elemosina, lui non ne ha bisogno, ma i doni che riceve gli scaldano il cuore mentre scalda quello di chi dona.
Passeggia, rallenta, si ferma ad ascoltare il silenzio e guarda il mare.
Quel mare, che come scriveva Verga, “non ha paese nemmeno lui, ma è di chi lo sa ascoltare, di qua e di là dove nasce e muore il sole”.
Sente i raggi del sole sulla sua pelle, odora l’aria e arriccia il naso quando è felice, poi si rimette in cammino verso casa. Lentamente, facendo le sue soste del cuore.
Si ferma nella piazza del paese, ringrazia con la sua presenza i vecchietti che stanno abitualmente seduti sulle panchine ad annusare la vita; sta un po’ con loro e riparte.
Non si smarrisce mai, nonostante le ansie, e i vani tentativi di redarguirlo, del suoi familiari.
Ha un senso di orientamento a dir poco infallibile. E nel primo pomeriggio rincasa.
Lui si chiama Tito, ha dieci anni, quattro zampe, un cuore grande ed è un meticcio.

1 Commento. Nuovo commento

  • Condivido con Tito non tanto la libertà di oziare insieme al volgere del sole (cosa che mi riesce particolarmente bene) ma l’attitudine a non attendersi nulla di dovuto. Non ha prezzo gustare carezze, attenzioni e complicità senza che siano dettate da abitudini o dovere.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu
error: Il contenuto è protetto