Anno nuovo, vita nuova e auguri identici.
E fin qui non ci sarebbe niente di strano.
Meno tre, meno due, meno uno: Auguri!
E si ricomincia con l’onda anomala di auguri.
Siamo più o meno sopravvissuti ad auguri natalizi, aforismi di tutti i generi, con o senza video. Anch’essi inquietanti.
Al calore di messaggi di sconosciuti che millantano i tuoi stessi ricordi d’infanzia, e che ti augurano ogni bene, pace, amore e, per concludere, prosperità.
A te e ai tuoi cari, ovviamente.
Dei copia incolla compulsivi, con tanto di musiche natalizie, con i più svariati Babbi Natale, animati e chiassosi.
Siamo sopravvissuti ai social, a conoscenti e sconosciuti che hanno invaso il nostro cellulare, ed eccoci qua, con la solita lista dei buoni propositi che ricorda molto la lista della spesa.
Se non fosse che la lista dei buoni propositi da mettere in atto, o in scena, è sempre la stessa.
Smettere di fumare. Di mangiare. Di stressarsi. Di correre. Di arrabbiarsi.
Per proseguire con la lista delle cose da dover, più che poter, fare.
Amare. Fare sport. Essere felici. Mangiare bene. Essere gentili. Rallentare.
Il capodanno è la festa dei simbolismi e dei rituali, propiziatori e scaramantici.
Chi fa l’amore a capodanno, lo fa tutto l’anno; lenticchie, mutande rosse, piatti volanti, botti – poveri cani e povere orecchie – e cotechino.
Proverbi, modi di dire e modi di fare.
Il passaggio simbolico dal vecchio al nuovo deve passare da simbolismi e scaramanzie, da rotture e nuovi magici inizi.
Come si fa quando finisce un amore: si distrugge per ricostruire; è raro tenere a bordo – e nel cuore – il passato per occuparsi del futuro. (È davvero un gran peccato. Ma questo è un altro discorso.)
Ed ecco che arriva il primo gennaio.
Una data simbolica, che più simbolica non si può.
Data portatrice di tante promesse, quasi tutte inevase e mai mantenute.
Quanti desideri e quante bugie.
Siamo bravi a confezionarci bugie e a crederci anche. Il cuore ha bisogno di segreti e di promesse per sentirsi vivo, così, tra oroscopi e messaggi propiziatori, comincia un nuovo anno.
Buona fine e buon inizio, un augurio affettuoso a tutti noi.