Portami con te dove hai casa al mare.
Nel tuo posto preferito. Tra i campi della tua infanzia, e i colori delle tue merende. Tra i barattoli di marmellata e le conserve.
Nello chalet di montagna, dove la legna brucia e l’odore di casa e di buono abbraccia, annebbia e confeziona ricordi.
Portami con te dove il mare è più blu, dove non si tocca, dove la fiducia è l’ebbrezza più intima che ci sia.
Portami con te in profondità, oltre la curva di sicurezza, dove il profondimetro mi mette in guardia, ma so che tu sei con me: con il tuo fiato e le tue labbra, con il tuo ossigeno che diventa il mio.
Portami con te tra i tuoi sogni, quelli belli e morbidi, e anche quelli ruvidi, quelli abitati da mostri e draghi. Quelli in bianco e nero.
Perché in due, dolce amore mio, anche i draghi fanno meno paura, e il grigio diventa colore.
Portami con te in un luogo dove il sole non è timido e incerto, dove il freddo non fa paura e gli sgambetti della vita ti rendono invincibile.
Dove in due si può arrivare ovunque e altrove.
Dove la paura non fa paura e la felicità nemmeno.
Dove il cielo è puntellato di stelle, e le nostre vite di promesse mantenute.
In quel luogo dove il profumo di casa e di buono ti inebria e ti avvolge, e le emozioni diventano sentimento.
Dove non è possibile confezionare rimpianti e mettere in ordine bugie.
Dove il cielo ha un colore ondivago che cattura e ammalia, e non smetteresti mai di guardarlo, di parlare con lui e con le persone care che abitano in lui.
Portami con te nell’alba di un nuovo giorno, intensa e audace, dove tutto può succedere; come la promessa di un amore eterno.
In quel luogo che ancora non esiste e che diventa contenuto e contenitore di un amore unico, che rinnova la sua promessa giorno dopo giorno, tramonto dopo alba, Natale dopo compleanno.
Portami con te tra le lenzuola più sincere dove la passione non è mai tiepida e necessaria.
In quel luogo dove la tua pancia diventa il mio cuscino, dove dormire di schiena mi rassicura, e le tue spalle fanno da diga ai miei malumori, alle mie ansie e alle mie fragilità.
Tutti noi abbiamo un posto segreto, che è il nostro cuore e quello della persona che amiamo.
È blindato, inviolabile, sottochiave. Tienimi li, al sicuro da sguardi indiscreti, dove amarti diventa passione e profondità: di carne e d’anima. Un ponte verso la felicità.