Social che vai, flirt che trovi. Dimenticate il corteggiamento lento e procrastinato. L’attesa alternata alle strategiche confessioni, il vedo non vedo: del corpo e dell’anima. L’intimità lenta e desiderata. La telefonata e la cena. Il dopo. Il domani e il dopodomani.
Abbandonate ogni speranza – di seduzione e d’amore – voi che entrate. Online le mete e i percorsi sono ben altri.
La vita amorosa, o pseudo tale, coniugata al web cambia veste. Diventa lapidaria, immediata, senza se e senza ma. Tutti corteggiano tutti. La velocità e l’immediatezza si sostituiscono all’indispensabile gradualità, ingrediente fondamentale per entrare nel mondo dell’altro, e magari rimanerci a lungo. Nei meandri dell’etere, le più acrobatiche gimcane tra social e app, conducono a un solo obiettivo: la rapida gratificazione narcisistica. Quelle conferme narcisistiche che possano accarezzare l’ego e che si fermino a un primo livello di conoscenza, senza addentrarsi tra le scomode paure e la profondità del sentire. Proprio e altrui.
La seconda tacita richiesta che caratterizza i corteggiamenti online  è la mancanza di impegno.  Così, quando un’emozione non resiste al tempo che tutto impolvera, viene prontamente sostituita con un’altra, e messa al rogo con un semplice clic.
Senza l’impegno e la fatica di guardarsi dentro e altrove.

Vuoi chiedermi qualcosa?

SCRIVIMI ADESSO

La tua privacy è al sicuro!
Il messaggio arriverà direttamente a me e risponderò io in persona.