L’amore ama giocare a nascondino con i sensi e con la razionalità. Ti osserva da lontano, si avvicina e ti rapisce con la sua intensità e dolcezza. Con la sua cura e con una buona dose di protezione.
Ti trascina su una giostra volante: ti fa mancare l’aria con le sue montagne russe per rapirti, senza se e senza ma, con la sua passione totalizzante.
Ti annebbia la vista e si insinua sotto pelle sino ad arrivare dove è soltanto possibile immaginare. Non conosce mezzi termini e mezze misure, e impone sempre le sue regole.
Esige lealtà, fedeltà, impegno e un cuore ben recintato che tenga a bada la gelosia e gli estranei.
Non ama le briciole e la teoria della prudenza, gli avari di progettualità e gli infingardi del cuore; coloro che sono schiavi di una colpevole inerzia.
L’amore ama sentire più che vedere; ascoltare più che gridare; il silenzio al posto delle parole vuote. La presenza al posto dell’assenza, e la coerenza invece dell’ambivalenza e dell’intermittenza. La verità al posto delle bugie o mezze verità.
Si inebria di profumo e di attesa, non gradisce gli eccessi e gli indigesti. Predilige gli assaggi alla compulsione, e la qualità alla quantità.
Ha un rapporto complesso e al tempo stesso magico con la distanza: né troppo vicino né troppo lontano. In questo luogo di mezzo, affascinante ma poco frequentato, germoglia e non muore mai di asfissia o di inedia.
I tempi moderni lo hanno portato a divorziare dalla sessualità e dalla progettualità, entrambi però si nutrono a vicenda e si rinforzano: nel tempo e nella coppia.
L’amore, inoltre, sembra essere capriccioso: ama sentire la mancanza più che subire la noia; così gioca a mosca cieca con l’attesa. La sua arma più potente di seduzione. Non si accontenta mai di poco e delle briciole, è esigente e premia i coraggiosi.
Ama le sfide, predilige inseguire l’impossibile più che il possibile.
Anche quando sembra cieco non lo è mai, ci vede tanto e anche bene. Si sintonizza con le nostre mancanze e ferite e sceglie, anche senza il nostro consenso, ciò che più si incastra con il nostro mondo inconscio.
L’amore ama desiderare più che possedere, è avido nell’esigere e generoso nel restituire, e si nutre della stessa sostanza dei sogni.

Vuoi chiedermi qualcosa?

SCRIVIMI ADESSO

La tua privacy è al sicuro!
Il messaggio arriverà direttamente a me e risponderò io in persona.