L’amore si misura in battiti

Solitamente l’amore, un amore, non si misura. Non si quantifica, non si pesa. Si vive e basta. Non esiste un pallottoliere dell’amore per misurare il sentimento più sentimento che ci sia. Si respira a pieni polmoni, si sente il cuore che accelera, che rallenta e corre il rischio di fermarsi, che riparte all’impazzata, che esiste (e resiste) ancora in petto.
L’amore, quel sentimento magico e onnipotente che ti scolla dal mondo e che ti catapulta in un altro mondo fatto di emozioni, battiti e sussulti del cuore, ha bisogno di prove d’amore, di fatti e di carne, di virgole di sangue e di lacrime, di sogni e di battiti. Tanti battiti.
Ci sono amori che ricordano un elettroencefalogramma piatto: senza sussulti, senza battiti, senza vette o abissi. Calmi e placidi scorrono nel loro letto fatto di ordinario e mai di straordinario, di quotidiano e prevedibilità, sprovvisti di battiti e di attimi. Di quegli attimi da incastonate e portare addosso come un brillante prezioso. Abitano un tempo dilatato e immobile che tutto avvolge e seda come se fosse un veleno, instillato goccia dopo goccia fino alla morte del cuore. Partner che diventano fratelli (sorelle) o fardelli e che navigano in acque chete e stagnanti del non detto, delle abitudini, della rabbia taciuta, dei colori opachi di una coppia traballante. Questi amori nati come amore nel tempo diventano tiepidi, noiosi e annoiati, sino a smarrire il ricordo di cosa significhi davvero amare, essere amati ed essere ancora vivi.
Questi amori sono sprovvisti di battiti e quei pochi rimasti li tacitano per sempre.
Ci sono altri amori che pulsano e che scalpitano. Intensi e puntuali. Che corteggiano e fanno battere il cuore. Amori che nonostante la prepotenza e l’irruenza possono e vogliono diventare longevi e mentre lo diventano mantengono il battito, lo scintillio.
L’amore è fatto di fatti, di cose concrete e di abbracci, di promesse e baci (tanti baci), di emozioni e sospiri, di pelle e sensi, di amplessi e futuro. Perché amore non è soltanto amare. Il primo accade il secondo si fa.

P.S: quest’ultimo link vi porterà alla mia rubrica sull’amore su La Stampa di cui vado molto orgogliosa e a cui voglio molto bene. Troverete articoli, tanti, video interviste, le pillole in video di alcuni temi trattati in rubrica e tanto altro. In sinergia con il mio sito mi sono messa in testa di riscrivere l’Amore.
Buona navigazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu
error: Il contenuto è protetto