La solitudine impera.
I matrimoni naufragano.
L’affettività obbliga all’impegno, e spesso, tra carriera e poca voglia di investire ancora, anche le donne scelgono la sessualità mercenaria.
Il boy toy, detti per l’appunto “giovane giocattolo”, rappresenta una nuova variante della trasgressione mercenaria.
Boy toy“, giovani e appassionati, a pagamento, senza strascichi affettivi postumi.

Qualche riflessione tra donne cougar e boy toy

Le donne cougar, dette donne-puma, rappresentano l’altra metà del cielo dei boy toy, ossia i giovani fidanzati-amanti.
Fenomeno in crescente aumento. Frutto della parità tra i sessi e di necessità non solo sessuali, ma di tempo, da nuovi modus vivendi e nuove necessità sociali.

Il fenomeno spopola nella vita reale, online e in tv.
Cerchiamo di capire di cosa si tratta.

Nasce in America e approda in Italia – ancor di più durante la stagione estiva, stagione trasgressiva per antonomasia. È un gioco di ruoli e di ruoli invertiti; davvero molto intrigante e anche eccitante.
La rivoluzione sessuale parte da lontano e arriva lontano: stravolge i ruoli e anche il modus operandi della sessualità mercenaria.
Anticamente era impensabile che una donna over quaranta, o allergica all’intimità e all’impegno, pagasse un uomo o un boy toy per ricevere favori sessuali.
Oggi è assolutamente normale, è auspicabile per arginare la fatica e l’impegno che un corteggiamento portano con loro.
La storica tendenza secondo la quale soltanto donne giovani e belle potevano avere relazioni con uomini marcatamente più grandi di loro, preferibilmente ricchi, mentre le donne un po’ sfiorite o over cinquanta non potevano nemmeno sperare di amare o desiderare ancora.
Le nuove coppie sono caratterizzate da donne cougar, più avanti negli anni, e boy toy, giovani e inesperienti, piccoli amanti.

Nasce l’intrigo da iniziazione sessuale.

L’appagamento sessuale al femminile, oggi, non obbliga alla bellezza ad oltranza, alla perfezione e ad avere il cuore libero, ma passa dalla disinibizione sessuale e da un conto corrente più o meno nutrito.
I toy boy rappresentano il giocattolo estivo per il fine settimana, o per nutrire l’autostima, la pelle e i sensi, magari dopo un divorzio. Scevro da complicanze emozionali. Da imbarazzanti messaggi post-coito, e da fughe più o meno eleganti. Insomma, senza un dopo.
Donne non più giovanissime e magari non obbligatoriamente bellissime o ritoccate dalla chirurgia plastica, decidono in piena libertà culturale ed emozionale, di regalarsi qualche momento o qualche notte d’amore.

Chi è la donna cougar?

La donna cougar è una donna che, assolutamente anti conformista, e fuori dal coro del buonismo e del buon senso, decide di mettersi in discussione, di sperimentare e di sperimentarsi, di spingersi “oltre”.
Oltre la fisicità, oltre l’obbligo alla perfezione estetica, oltre le stereotipie di ruoli, oltre il sociale. Oltre.
Donne adulte e socialmente potenti, benestanti e in carriera hanno sdoganato, grazie all’approvazione dei media, amori e relazioni oltre il tempo, oltre il sociale, oltre il pettegolezzo, mostrandosi divertite, soprattutto serene e anche appagate.

Uno sguardo alle esigenze dei toy boys:  questi giovani amanti-fidanzati cosa cercano in queste donne così sicure di sè?

  • Siamo certi di dover scomodare Freud e il suo intramontabile Edipo per capire di più di questi amori?
  • Cosa cerca davvero questo boy toy?
  • Possibili, vicarianti e sostitutive figure materne?
  • Appagamento sessuale?
  • Serenità nella relazione?
  • Assenza di ansia da prestazione?
  • Donne immuni da possibili percorsi gravidici?
  • Donne sane ed attente alla loro salute sessuale?
  • Denaro e potere?
  • Donne dalla sprizzante personalità e carattere?
  • Giochi di ruolo?
  • Cos’altro ancora?

Questi giovani amanti, anche se giovani e inesperti, sono fortemente attratti dalla solidità psichica delle donne più mature, vengono rapiti dalla loro eleganza nei modi, dalla totale assenza di ansia da prestazione e da perfezionismo estetico.
I toy boy vengono sedotti dalla capacità amatorie e la rodata esperienza sotto le lenzuola delle donne più grandi di loro, caratterizzata da grande altruismo e capacità di dare e di darsi.
Un vero apprendimento sessuale continuo.

Solo sesso? A quanto pare no.

Una  relazione con una donna matura, inoltre, non è mai improntata soltanto sul sesso, ma anche su elementi importanti come fiducia e la lealtà, il gioco e il rispetto. Anche su una possibile comunione di interessi.
Sembra davvero bizzarro, ma uomini giovani e donne adulte hanno la capacità di guardare nella stessa direzione, nonostante la differenza d’età.

Queste donne  seducono con la simpatia e con la serenità, rispetto alle donne giovani e coetanee, sono compagne rassicuranti, che non entrano in competizione con loro,  che non valutano la loro erezione, ma che giocano amorevolmente anche sotto le lenzuola.
Trattasi di donne risolte e donne che non hanno bisogno di stare sempre un passo avanti a loro.
Un altro aspetto da non sottovalutare è la tutela da differenza di obiettivi: la donna più grande non desidera una famiglia, forse l’ha avuta già, così come la maternità non appartiene ai suoi progetti di coppia.

Le donne invece cosa cercano?

Non è possibile generalizzare, sarebbe una vera utopia.
Ogni donna ha una storia a sé, ma in linea generale sono donne che cercano relazioni a tinte forti, emozionali e sessuali, e soprattutto esperenziali.
Sono donne stanche e stufe di compagni annoiati e ingriditi, di uomini stanchi dalla vita che non amano più osare, fare delle sorprese, ridere e giocare, e che prediligono la partita o il telecomando a loro.

Sono donne che amano la vita e l’amore, donne che desiderano uomini giovani e forti, curiosi e irriverenti.
Uomini che non hanno paura di amare, uomini affettuosi e dolci, tattili e che scrivono sms senza tregua, che baciano, toccano e ardono di desiderio.
I toy boy non sono soltanto giovani palestrati con addominali ben scolpiti, ma uomini che desiderano vivere a pieni polmoni, anche senza progettualità, una notte d’amore o una stagione estiva (o della vita).
La donna cougar desidera vivere e assaporare il momento e il presente.

Trattasi di donne depresse o sole?

Assolutamente no.
Alcune sono donne curiose, altre  invece desiderano amare un uomo più giovane per ricevere una sorta  di riscatto dalla vita, l’equivalente di un secondo giro di boa dell’esistenza: una rinascita.
Un regalo che decidono di fare a loro stesse.
Per altre ancora amare un boy toy rapprsenta un’occasione per recuperare il tempo perduto, dopo aver messo – possibilmente – in secondo piano sé stesse in funzione dei  figli e del marito, della casa e  del  lavoro, di tanto altro da loro stesse.
Amare un uomo più giovane, spesso, rappresenta una strategia difensiva contro la paura di invecchiare e la paura della morte, esattamente come fanno gli uomini che amano le ragazzine.

L’amore è un potente afrodisiaco e non segue l’età e le convenzioni.
E’ un anti-aging naturale e soprattutto rappresenta un potente esorcismo anti-innvecchiamento, del corpo e dell’anima.