Lei mi fa sentire meno sola

Buongiorno Dottoressa,
amo seguirla perché mi fa sentire meno sola nel metabolizzare, nel mio cuore, un tema molto delicato: un amore extraconiugale difficile da portare avanti quando nasce il “Noi”.
Mi sento vicina alla signora che ha scritto la lettera “sono in crisi con il mio amante”.
Purtroppo un cuore in bilico è destinato a soffrire.
Grazie mille, un abbraccio.

Cara Lettrice,
sono davvero felice di farle compagnia anche a distanza.
Un cuore in bilico è un’esperienza terrificante e straziante. Vivere da funamboli emotivi significa non andare né avanti né indietro.
Avere un passato come minaccia (più che risorsa) che sbiadisce il presente e che non lo fa diventare futuro. Un cuore in bilico non è destinato a soffrire ma a scegliere. È un cuore che deve avere il coraggio di leggersi dentro, di guardare dentro e fuori da sé, di mettersi in cammino anche a costo di attraversare le lande più buie della propria solitudine.
Perché vivere in coppia è ben altra cosa che fare finta di farlo.
Ricambio l’abbraccio.

Chi ha piacere di ricevere i miei scritti e video in e-mail, può iscriversi in maniera gratuita alla mia newsletter settimanale e al mio canale YouTube.
Chi ha una questione di cuore da raccontarmi e gradirebbe una risposta può scrivere qui.

Altre storie che potrebbero piacerti

Non sento più niente

L’ultimo rapporto sessuale è avvenuto quasi un anno e mezzo fa. Convivo da circa quindici anni con un uomo che conosco da giovanissima, ho due figli. 
Nel corso degli anni…
Leggi la storia
error: Il contenuto è protetto