Riflessioni sull’amore

Valeria randone - Psicologo, sessuologo clinicoNuova sezione  del sito, meno scientifica e più colloquiale, chiamata “Riflessioni sull’Amore”, ma in realtà trattasi di riflessioni sulla vita in generale.

La vita di tutti noi.

Se vi fa piacere, potete scrivere le vostre opinioni in calce all’articolo, unitamente alle vostre emozioni e, se avete qualche dubbio o necessita, potete richiedere una breve consulenza.

Spero sia di vostro gradimento.

Ma che stanchezza

La primavera, si sa, porta con sé sonno, stanchezza e lentezza. Anche quando viene per ben tre volte dopo tre lunghi inverni infarciti di tamponi, paure e virus. Quei luoghi bui e incerti che per essere riparati hanno bisogno di luce e di passeggiate all’aria aperta, come quelle olfattive che amano fare i miei cani…

Occhi che sembrano mani

Ho prestato la mia penna a una donna, mia paziente, che dopo varie delusioni amorose desidererebbe lo straordinario nell’ordinario. Cerco occhi che sembrano mani. Cerco cuori impavidi che amano andare contro vento. Cerco persone uniche e fedeli, che mantengono le promesse prese. Persone che restano. Persone che non fluttuano al vento e che non si…

Ti presento i miei (figli)

Il famoso film “Ti presento i miei” racconta dell’incontro di una coppia con i loro bizzarri e molto diversi tra di loro genitori. È un film che regala sorrisi mentre ci racconta dei frequenti imbarazzi frutto della diversità, degli equivoci e delle simpatiche incomprensioni da modi vivendi molto diversi tra di loro. Al giorno d’oggi…

Se dove sei diventasse come stai?

Una pessima abitudine ormai interiorizzata è chiedere “dove sei” quando si telefona a qualcuno che risponde da un cellulare. Come se la possibilità di essere sempre raggiungibili dovesse corrispondere alla possibilità di essere sempre tracciabili. C’è una grande differenza tra interesse e curiosità. E questa differenza che non è poi così sottile ha da sempre…

OnlyFans: gli esibizionisti incontrano i guardoni

Ricordate il pudore? la seduzione? il vedo non vedo? Su OnlyFans non c’è alcun pudore. Non esiste la seduzione e tantomeno il vedo non vedo. C’è il vedo, chiedo, ottengo, e ovviamente pago. Ricordate la datata prostituzione? Quel mercanteggiare tra cliente ed escort, tra immaginario erotico e la sua attuazione, dove uno paga e l’altro…

Gli evaporati e chi resta

Non si tratta di gas o di vapori, ma di persone che all’improvviso spariscono. Lo fanno in maniera meticolosamente organizzata, con l’aiuto di agenzie specializzate, senza lasciare tracce e senza dare spiegazioni. Iniziano una nuova vita altrove. Questo accade in Giappone. Secondo alcune statistiche e alcune indagini, ogni anno, in Giappone, le sparizioni si aggirano…

Festa della mamma: auguri ai sopravvissuti nonostante le mamme e alle mamme nonostante i figli

Avvertenze: riflessione scomoda e controversa. Prima di arrabbiarsi, sentirsi offesi o commentare, leggete tutto, sino all’ultima parola. Grazie! Essere figli ed essere madri è l’esperienza più complessa e affascinante che ci sia. Ci sono le madri elefantesse, apprensive, ingombranti e sostitutive dei bisogni dei figli (“so tutto io, soprattutto cosa è bene per te”) e…

Visualizza ma non risponde

Una nuova forma di sadismo che diventa masochismo a parti invertite. Visualizzare un messaggio su Whatsapp e non rispondere. E se non rispondere immediatamente a un messaggio di Whatsapp fosse una conquista? un chiaro segno di libertà e maturità? se significasse imparare ad utilizzare lo strumento infernale con moderazione? Proprio quello strumento che fa da…

Amarti è rischioso

Ho prestato la mia penna a Marianna (nome di fantasia), donna innamorata e spaventata. Amarti è una delle cose più belle che mi siano capitate. Tra le tue braccia mi sento me stessa, al sicuro, molto amata. Rido, respiro, vivo. Grazie a questo amore ho incontrato delle parti psichiche che non pensavo di avere. Mi…

Un albero, una bici e un cuore

“Mi scusi, Signora, le sarò sembrata invadente”. Accosto la mia bici e mi scuso con la proprietaria di un rigoglioso albero di mandarini che sporgeva in strada da una casa bassa in pietra molto siciliana, da cui ne avevo strappato uno per assaggiarlo. “Si figuri, faccia pure”, risponde la signora fissandomi con i suoi occhi…

Menu
error: Il contenuto è protetto