Riflessioni sull’amore

valeria randone psicologo sessuologo clinico

Nuova sezione  del sito, meno scientifica e più colloquiale, chiamata “Riflessioni sull’Amore”, ma in realtà trattasi di riflessioni sulla vita in generale.

La vita di tutti noi.

Se vi fa piacere, potete scrivere le vostre opinioni in calce all’articolo, unitamente alle vostre emozioni e, se avete qualche dubbio o necessita, potete richiedere una breve consulenza.

Spero sia di vostro gradimento.

In evidenza

Le mie riflessioni

Cara coazione a ripetere

Ho immaginato di prestare la mia penna a Giorgia, nome di fantasia, mia paziente che decide di scrivere una lettera al male di cui soffre: la coazione a ripetere. Cara coazione a ripetere, non sapevo che tu avessi un nome. Adesso che lo so, quando penso a te ti chiamo per nome, forse mi farai…

Il collezionista di delusioni

Alcune persone amano collezionare francobolli, altri opere d’arte, altre ancora amori e amanti, e altre delusioni. I collezionisti di delusioni sono delle persone governate da un tarlo invisibile – o nucleo masochistico – che li ammanetta alla sofferenza e alla ripetizione degli stessi schemi comportamentali e amorosi. Pur soffrendo, pur amando male, pur maledicendo loro…

L’elemosina affettiva

L’amore nasce e cresce nella terra della reciprocità. Dell’ascolto e del rispetto. Dei baci profondi e unici e degli abbracci in cui abitare. Purtroppo non sempre accadono queste meraviglie, talvolta l’amore nasce e cresce zoppicando nella terra del bisogno, uno dei luoghi più pericolosi che ci sia. Quel luogo ameno, arido e desertico che richiede…

Mi amavi di più quando io mi amavo di meno

Ho immaginato di prestare la mia penna a Roberta, nome di fantasia, che da affamata d’amore è diventata disobbediente e risolta. Mi ha salutata la scorsa settimana ringraziandomi per il lavoro fatto. Ha avuto il piacere di regalare una bellissima pianta fiorita al mio studio, che simboleggia la sua fioritura e rinascita. E io le…

Il delitto annunciato

Lui la maltratta. Lo fa sempre. Lo fa tutte le volte. Lo fa per un nonnulla. Lo fa ogni volta di più. Poi ripara, a suo modo, ma torna a rifarlo. Lei soffre ma ha paura di perderlo e lo perdona. Lo fa tutte le volte e nel perdonarlo lo rinforza. Poi, grazie a un’amica,…

Vivere è faticoso e semplice

Oggi non sono di buonumore. Anche chi fa il mio lavoro non è immune dai momenti bui è dalle preoccupazioni. Rifletto sulla vita, sulla sua bellezza e bruttezza al tempo stesso. Sulle fatiche che ci obbliga a compiere per essere sempre qua o là e a volte qua e là al tempo stesso, efficienti, belli,…

Il lettore che non diventa paziente ma che vorrebbe guarire come un paziente

C’è chi crede che leggere i post e i tanti scritti significhi curarsi. Chi racconta nel mio sito la sua vita per intero, partendo dall’infanzia ed esige la pubblicazione immediata e anche la risposta puntuale e terapeutica, immediata anch’essa. E chi ricondivide scritti e post sperando che magari il partner li legga e capisca. E…

La persona giusta non esiste

I pazienti, in seduta, fantasticano spesso sulla persona giusta. Sulla tanto affascinante quanto disfunzionale mezza mela di platonica memoria. Su colei o colui che li faccia stare bene. Sentire bene. Che li renda felici. Meno soli. Più o meno qualcosa. In realtà, in clinica e nella vita, non c’è nessuna persona giusta. Nessun partner terapeuta,…

L’orgasmo della domenica

Una mia paziente mi racconta che ha l’abitudine di concedersi sessualmente al marito ogni domenica mattina. Lo fa senza voglia. Lo fa perché si deve. Lo fa perché non si ascolta ma in realtà non le piace. Lo fa per evitare che lui le tenga il broncio per l’intera settimana. Lo fa per andare a…

Riparare o ricominciare altrove?

La riparazione è un’arte antica, ormai tristemente dismessa. Ai mobili buoni, massicci e d’un tempo, si sono sostituiti quelli dei centri commerciali: facilmente reperibili, scintillanti, alla moda, con costi contenuti, ma a termine. Così, appena si rompono, non c’è nessun margine di recupero e nemmeno quote residue di pazienza per ripararli, e si buttano via…

error: Il contenuto è protetto