Le zampe che consolano

C’è chi li ha presi con sé perché si sentiva solo. Chi per stemperare un divorzio, in attesa di un nuovo amore. Chi li ha utilizzati come scusa per uscire di casa durante la pandemia, e poi non ne ha più voluto sapere. C’è chi li ha presi con sé per essere amato, per amare di più o meglio, per imparare ad amare o per non amare proprio.
C’e chi li considera i figli che non ha avuto, o figli più affettuosi dei figli con due gambe. Stiamo parlando dei cani, dei nostri tanto amati cani.
Con le loro zampe saltellano e dispensano gioia e allegria. Hanno tartufi umidi e curiosi, buffi e impertinenti che regalano luce e gioia. Code che scodinzolano festose o impaurite, e che squadernano anche il più coriaceo dei cuori. Con il loro pelo morbido invitano alle coccole e alle carezze, e mentre accarezziamo loro stiamo bene noi.
Avere un cane nella propria vita e averne cura non sempre sono la stessa cosa, anche se dovrebbero esserlo, a volte sono sentieri pericolosamente divergenti.
Eppure, il loro amore per noi è incommensurabile.
Ci aspettano quando ritardiamo. Riconoscono la nostra auto tra mille perché il rumore del motore, quel motore e non un altro, gli dice che possono preparare il cuore per il nostro rientro. Ci vegliano se stiamo male. Vivono per noi.
Sono stata fuori per due giorni per lavoro, e ho lasciato il mio piccolo cane Artù con la sua nonna preferita: mia madre. Ma nonostante ciò, e nonostante la compagnia festaiola e affettuosa nella sua inseparabile compagna di vita Cocò, il mio cane ha smesso di mangiare.
Ha subito l’assenza della sua padrona del cuore, mia figlia, la cerca per casa e quando la sera durante la video chiamata sente la sua voce, corre in giardino sperando di vederla rincasare. Osservarlo così triste e malinconico mi fa sanguinare il cuore, perché sento il suo amore e la sua capacità di amare senza riserve, anche e soprattutto nell’assenza e nell’attesa, come chi ama davvero.

Chi ha piacere di ricevere i miei scritti e video in e-mail, può iscriversi in maniera gratuita alla mia newsletter settimanale e al mio canale YouTube.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu
error: Il contenuto è protetto