L’ostaggio del partner depresso: il partner sano

Cosa succede nella coppia se uno dei due partner è depresso? La sofferenza si contagia e si amplifica, e l’effetto onda anomala del malessere provato è devastante per entrambi.
Ogni ambito della vita della coppia viene invaso: il quotidiano, l’intimità, la sessualità, la progettualità. Tutto si tinge di nero, le parole si riempiono di buio e il desiderio sessuale sparisce. È la prima cosa a sparire e l’ultima a tornare, con una fatica enorme.
Il partner sano annaspa nel disagio, non sa cosa fare e cosa dire. In una prima fase c’è un’identificazione con il partner sofferente pur di aiutarlo, segue la volontà di farsi carico del suo male di vivere nella speranza di tirarlo fuori dal tunnel. Quando il partner sano si accorge che nonostante gli impegni profusi non riesce nel suo progetto salvifico subentra la rabbia, la frustrazione, il senso di impotenza, di ribellione e quello più terribile di tutti: il senso di colpa. Il partner depresso lavora ai fianchi: con la sua non guarigione ricorda al partner sano la sua incapacità di rendere felice chi ama e lo tira giù con sé.
Il male oscuro ha sempre una vittima e un ostaggio: il paziente e il suo partner. Il primo è afflitto da un dolore psichico che gli impedisce di vivere, di sentire, di guardare al futuro. Il partner sano, invece, viene deprivato del diritto allo allo scambio, al dialogo, all’intimità, alla felicità.
Il partner sano, così, alterna desideri di soccorso a desideri di fuga.
La depressione va diagnosticata e curata per la salute di entrambi i coniugi.

Chi ha piacere di ricevere i miei scritti e video in e-mail, può iscriversi in maniera gratuita alla mia newsletter settimanale e al mio canale YouTube.
Chi ha una questione di cuore da raccontarmi e gradirebbe una risposta può scrivere qui.

Seguimi su Facebook (clicca qui) e su Instagram (clicca qui) e guarda le mie foto.

1 Commento. Nuovo commento

  • Complimenti dottoressa Randone per tutti gli articoli che lei con molta professionalità ci dona pubblicandoli.
    Il tema della depressione, quando si vive all’interno di una famiglia, quasi sempre distrugge la coppia ed il matrimonio.
    Affrontare il tema con un professionista serio, competente, capace è essenziale. Ho vissuto da “ostaggio” questa esperienza. Purtroppo nel nostro percorso non abbiamo trovato la giusta guida. Abbiamo perso entrambi.
    Giuseppe

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

error: Il contenuto è protetto