Chiudi la porta prima che entri la notte

Ho immaginato di scrivere una lettera con le paure dei miei pazienti. Ho immaginato una donna fragile e spaventata dalla vita, dagli abbandoni e dall’amore, che chiede all’uomo che ama di chiudere, simbolicamente, la porta di casa per proteggere la loro coppia dal buio e delle avversità.

Chiudi la porta prima che entri la notte.
Chiudila bene, in modo che non entrino spifferi.
Senza spiragli, senza buio, senza il freddo del cuore.
Chiudi la porta, blindaci dentro, non permettere al mondo di raggiungerci.
Proteggimi. Abbracciami. Amami.
Tienimi dentro, al caldo, alla luce, tra le tue braccia, senza quel buio che mi fa paura.
Nel buio non respiro, non vedo, mi muovo toccando le pareti per non sbattere, per non cadere.
Esattamente come ho fatto con te, con noi, tra timore e desiderio.
Ero al buio e avevo paura della luce. Andavo a tentoni, per gradi, come il gambero facevo un passo in direzione io e uno in direzione coppia. Avevo paura, e a volte ce l’ho ancora, soprattutto quando il passato con i suoi malanni bussa alla porta del cuore e mi ricorda di essere prudente.
Quando ero al buio, aspettavo che gli occhi si abituassero alla notte per muovermi in autonomia.
La luce non era prevista e nemmeno contemplata.
A volte il buio mi inonda il cuore, ma la porta chiusa, sprangata, blindata, e tutto il mondo fuori, mi placa.
Mi rasserena.
Chiudila bene, abbi cura che il vento e le intemperie della vita non la spalanchino al fuori.
Tienila chiusa, proteggi il dentro, tienilo al caldo e al sicuro.
Io avrò cura di noi, di te, di me, di te in me e di me in te.
Abbi cura delle mie fragilità e delle mie paure.
Di quelle che ti ho consegnato quando siamo diventati noi.
Delle mie mancanze. Degli abbracci che non ho avuto. Dei doni che il mio albero non custodiva ai suoi piedi. Dei mie compleanni dimenticati.
Dei biglietti mai scritti. Sei silenzi profusi. Della mancanza di parole che riparano e che accarezzano.
Abbi cura dei mie abbandoni, delle mie paure e inciampi del cuore.
Chiudi la porta prima che entri la notte.

Chi ha piacere di ricevere i miei scritti e video in e-mail, può iscriversi in maniera gratuita alla mia newsletter settimanale e al mio canale YouTube.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

error: Il contenuto è protetto