Il triangolo amoroso: lui, lei e l’altro

//Il triangolo amoroso: lui, lei e l’altro
  • Triangolo amoroso

Single o soli, coppia o triangolo amoroso.

Nel sotterraneo gioco tra innamoramento ed amore, uomini e donne, non sempre sono consapevoli di cosa si innamorano e soprattutto perché, così la scelta del partner rimane sempre un universo complesso e misterioso.
L’innamoramento è un processo caratterizzato da proiezioni di parti proprie sull’altro, ed è difficile discriminare se l’attrazione parte dall’aspetto emotivo, caratteriale, estetico oppure le spinte emozionali, partono dalla profondità dell’inconscio, quando per l’appunto “le anime si riconoscono e si scelgono”, come diceva Jung.

  • Cosa si cerca nell’altro, affinché possa diventare un compagno di vita?
  • Quali strategie per trasformare l’innamoramento in amore?
  • Quali sono gli ingredienti fondamentali al fine di rendere un amore/legame “longevo”?
  • Un amore può essere immune dal tradimento?
  • Cosa si cerca realmente nell’altro/a?

A quali bisgni assolve il triangolo amoroso?

Sembrerà bizzarro, ma nell’altro si cercano parti di se proiettate sull’altro; la propria parte maschile, se trattasi della scelta di una donna oppure, la propria parte femminile, se si sceglie un compagno; l’altro diventa portatore di quello che ci manca.
Spesso però la scelta del partner, soprattutto il primo partner/matrimonio, viene regolamentata da scelte miopi, dal forte desiderio di allontanarsi da casa e di diventare genitori.
Nella mia pratica clinica, moltissimi  uomini e donne confusi e sofferenti, si rivolgono a me, nella speranza di trovare chiarezza emozionale, perché ingabbiati in “amori paralleli”.
Il famoso o meglio famigerato “triangolo amoroso”, ha spesso un significato di tipo compensatorio, l’amante diventa spesso un vero e proprio “pusher di emozioni” in quanto il legame principale, risulta essere spesso non appagante e pienamente soddisfacente.
L’amante, colui o colei che ama il protagonista – del triangolo amoroso –  è spesso il contro altare del partner, per caratteristiche fisiche e psichiche ed ovviamente sessuali.
L’amante rappresenta un rifugio dal quotidiano, regala emozioni e fantasie, facilita processi proiettivi, ma  soprattutto,  non condividendo con lui un quotidiano noioso e faticoso, nutre il desiderio erotico.

Il sentiero impervio del desiderio sessuale
Il desiderio sessuale, segue sentieri complessi, soprattutto per la donna che è ben altro dall’aspetto genitalico.
L’erotismo per nascere, crescere e sopravvivere all’usura del tempo e del quotidiano, necessita di mistero, di zone d’ombra, di separatezza/distanza e di proibizioni, elementi che nel rapporto con un amante, sono sempre presenti, in contrapposizione ad un erotismo domestico, molto spesso addomesticato, scaldato dall’affettività e dall’estrema confidenza.
Molti dei miei pazienti, sono spesso attratti dall’intrigo mentale ed a volte virtuale, che nutre relazioni d’amore e passioni, talvolta  inconsistenti o estinte sul piano del dialogo e della condivisione.
Gli  amori vissuti nell’etere, amanti fatiscenti, uomini a cui si erano “tecnologicamente concessi” prima , diventano poi illusorie speranze di felicità eterna dopo, non sempre questi amori, diventano poi dei veri compagni di vita.
Nei casi di confusione estrema e di scelte sofferte, una consulenza psicologica, diventa la strada maestra per leggere tra le righe di questi amori, avendo così a disposizione, sicuramente o probabilmente, degli strumenti in più, rispetto alla destabilizzante onda – anomala -emotiva.

By | 2017-02-08T21:45:18+00:00 14 marzo, 2016|Categories: Tradimento|Tags: , , |

2 Commenti

  1. lEI 68 8 gennaio 2018 al 12:34 - Rispondi

    Il nostro è un quadrato.
    Entrambi siamo impegnati e viviamo la nostra storia extra da quasi 20 mesi.
    Tutto è abbastanza in equilibrio, tranne il fatto che io sto male quando penso che lui possa avere rapporti sessuali con lei.
    Nonostante abbiano una scarsa frequenza (una volta ogni uno/due mesi), io ci sto male, perché penso che se un uomo riesce ad avere un’erezione e raggiungere l’orgasmo, necessariamente deve desiderare ancora la donna con cui fa l’amore.
    Diverso è per la donna, e in particolare per me, che sono sempre e assolutamente passiva, stile bambola di gomma.
    E’ possibile sopravvivere a questa sofferenza?

    • Valeria Randone 8 gennaio 2018 al 14:03 - Rispondi

      Gentilissima,
      i triangoli amorosi, così come i quadrati, apparentemente meno sperequati, alla lunga fanno male alla salute.
      Fisica e psichica.
      Ci possono essere orgasmi tiepidi ed in compagnia, intensi e solitari, ed ancora una recita a copione, ed una sessualità agita con il corpo e scaldata dall’immaginario.
      Consideri però, che gli amanti tengono in piedi il matrimonio, altrui.
      Legga questi commenti, sono certa che troverà più d’una risposta
      Un saluto affettuoso.
      https://www.valeriarandone.it/tradimento/amare-un-uomo-sposato/

Scrivi un commento

error: Content is protected !!