Blog di psicologia e sessuologia

Home/Blog di psicologia e sessuologia/

Amici di letto. Sesso tra amici senza coinvolgimenti sentimentali

Di |2020-05-16T17:02:53+02:003 Gennaio, 2019|Categorie: Sessuologia|

Cambiano i tempi e cambia l'intimità. Cambiano le mode, gli usi e costumi sessuali, e cambia la sessualità. Se cambia in meglio o in peggio, non è ancora ben chiaro. Anticamente un amico era colui su cui contare, sempre. Quando si viveva un disagio, una problematica. La persona più adatta con cui condividere una confidenza o

Punto G, leggende metropolitane o realtà?

Di |2019-03-17T18:46:18+01:0017 Dicembre, 2018|Categorie: Sessuologia|

Punto G, perché si tenta di omologare la sessualità femminile a quella maschile? Del punto G si è tanto parlato, argomento che cattura i lettori, i curiosi, i dubbiosi. Tra gossip e scientificità. Gli studiosi del famoso, o meglio famigerato, punto G, si dividono esattamente a metà: i sostenitori e gli scettici. C’è chi ha

La felicità è un muscolo. Auguri di buon Natale

Di |2019-12-23T02:27:09+01:0010 Dicembre, 2018|Categorie: Psicologia|

Avevo pensato di scrivere un articolo sulle emozioni che tutti noi proviamo a Natale. Avrei voluto parlarvi della Christmas blues, la depressione natalizia che talvolta ci colpisce se non siamo felici o ci mancano gli affetti. Degli amori lontani, di quelli deceduti, degli amanti che sono con le mogli, e della solitudine dell’anima. Avrei voluto parlarvi

Demisessualità, ti desidero soltanto se mi coinvolgo

Di |2019-03-05T07:53:18+01:003 Dicembre, 2018|Categorie: Sessuologia|

Demisessualità. Un nome atipico, che fa rima con asessualità. Al giorno d’oggi, nell’epoca del tutto e subito, il suo significato sembra essere ancora più atipico. La demisessualità non è un orientamento sessuale - in realtà è un comportamento sessuale -, ed è caratterizzato dall’assenza di attrazione fisica e sessuale senza che ci sia un importante

Un amore all’improvviso: cadere in tentazione o resistere

Di |2020-05-10T11:43:00+02:0027 Novembre, 2018|Categorie: Psicologia|

Può capitare di vivere un matrimonio stanco, di essere in crisi e di incontrare un nuovo amore. Destabilizzante. Intenso. Violento e virulento. Ma può anche capitare il contrario: di incontrare un amore intenso e di imboccare la strada della crisi di coppia. Per fare delle scelte sensate e non azzardate, fare chiarezza diventa obbligatorio. Un

Anorgasmia femminile

Di |2020-05-10T14:22:35+02:0019 Novembre, 2018|Categorie: Disfunzioni Sessuali Femminili|

Come si manifesta l’anorgasmia, sintomi e segni clinici Non tutte le donne provano l’orgasmo durante il rapporto sessuale. Questa difficoltà o impossibilità nel raggiungere l’orgasmo si chiama anorgasmia coitale. L’anorgasmia si manifesta con l’impossibilità nel raggiungere l’orgasmo nonostante un’adeguata stimolazione sessuale da parte della donna o del partner. L’anorgasmia coitale femminile è una disfunzione sessuale

Il cuore appeso al chiodo, la fine di un amore

Di |2020-05-10T13:20:44+02:0014 Novembre, 2018|Categorie: Psicologia|

Quando finisce un amore si appende il cuore al chiodo, esattamente come le scarpette di danza come quando eravamo piccole. Si aspetta, si spera, si investe a intermittenza, e si rimane inermi e inerti ad aspettare. La mappa del cuore è complessa, non basta un semaforo, uno stop o una rotonda per portarci in salvo,

I mille volti dell’eiaculazione precoce

Di |2019-02-05T10:41:14+01:005 Novembre, 2018|Categorie: Sessuologia|

L'eiaculazione precoce è caratterizzata da rapporti sessuali frettolosi e conseguente perdita di autostima, da estremo imbarazzo e da notevoli quote d'ansia che rinforzano l'ansia. I rimedi naturali o le strategie fai da te che adopera il paziente peggiora, senza dubbio, la sua qualità di vita e il rapporto di coppia. L'eiaculazione precoce è una disfunzione

Quando l’infedeltà preserva il matrimonio

Di |2020-05-12T16:26:01+02:0029 Ottobre, 2018|Categorie: Tradimento|

Un paradosso in termini: tradire per rimanere marito e moglie. E intanto, succede. Succede che la stabile ambiguità abbracci il matrimonio e lo tenga stretto a sé, senza regalargli la possibilità di guardarsi dentro, di guardarsi attorno, di mettere a fuoco il deserto emotivo nel quale abita, per decidere liberamente se proseguire o meno in direzione