Attenzione al ripescaggio natalizio. Narcisita in azione

Le festività per i narcisisti sono delle occasioni d’oro. Ci sono gli auguri, i post, i like tattici, i silenzi strategici, e i ripescaggi. Entrano dalla porta socchiusa della malinconia, delle festività che tutto amplificano, della solitudine e del tempo sospeso e lento.
Quando iniziano a sentire freddo e il silenzio, il vostro, sarà diventato insopportabile per il suo orgoglio e autostima vacillante, tenterà la solita mossa: il ripescaggio.
Quando tornerà da voi, perché il narcisista torna sempre, per anni e anni, non lo farà per voi ma per succhiarvi l’anima! Gli servite.
Metterà in atto un’ennesima forma di manipolazione che si baserà sulla solita sequenza: avvicinamento, lusinga, far credere di aver sentito la vostra mancanza, poi, pian piano, instillerà in voi il senso di colpa, la dipendenza dalla sua presenza scintillante. Seguiranno le lusinghe alternate ai ricatti, e poi vi minaccerà di chiusura totale se non vi piegherete alle sue regole.
Nel frattempo mettiamoci la ricaduta del cuore e dei sensi, soprattutto. Le solite montagne russe, le vette e il baratto, lo scontato e inevitabile tradimento, e si ricomincia.
Non si tratta di amore e di natalizia nostalgia, ma di noia, di manipolazione, di dipendenza, della solita dose di presenza velenosa.
Il narcisita torna alla ribalta quando ha bisogno di nutrimento, di energie psichiche altrui, di sangue e lacrime.
Quando sente che siete più fragili, con la scusa che lui c’è sempre, che potete contare su di lui, che come vi ama lui nessuno mai, e tante altre menzogne create ad hoc.
Con la sua pseudo seduzione vi dimostra che tanto, qualunque cosa farete oppure ovunque andrete, prima o poi, ricadrete nella sua rete.
Quindi, ricapitolando, fare attenzione ai like o non like strategici, alle storie e ai social.
Se ci riuscite, spostare il focus del vostro sentire e pensare: non pensate più a lui, tantomeno per le festività, ma soltanto a voi stesse.
Cercate di indagare, con l’aiuto di un professionista, le cause di questo amore malsano e mettetevi in cammino verso l’indipendenza, l’amor proprio e l’autonomia psichica. L’unica strada per salvezza.
Via le manette, soprattutto quelle invisibili.

Chi ha piacere di ricevere i miei scritti e video in e-mail, può iscriversi in maniera gratuita alla mia newsletter settimanale e al mio canale YouTube.
Chi ha una questione di cuore da raccontarmi e gradirebbe una risposta può scrivere qui.

Seguimi su Facebook (clicca qui) e su Instagram (clicca qui) e guarda le mie foto.

2 Commenti. Nuovo commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

error: Il contenuto è protetto