Erotismo e vita di coppia

Home/Sessuologia/Erotismo e vita di coppia
  • Erotismo e vita di coppia

Sembra proprio che, stabilità di coppia ed erotismo, non possano abitare a lungo nella stessa coppia.
Sembra anche che, prima o poi, debbano subentrare gli amanti come possibili afrodisiaci, o come anestetici per la noia coniugale, e per le fatiche del vivere.
Sono affermazioni talmente radicate e dure a morire, da essere entrate a far parte dei luoghi comuni sui matrimoni, o sulle coppie stabili.

Erotismo: Eros e sessualità, sensualità e passione, pulsione erotica e coppia

Quando parliamo di erotismo pensiamo all’eros, cioè alla componente sessuale dell’amore.
Alla pelle di chi amiamo, al suo odore, al suo respiro ed al suo calore, ed alle sue mani su di noi.
Pensiamo poi, alla sessualità.
Al dare corpo al desiderio, alla trasformazione del desiderio in incontro tra i sensi, tra i corpi, tra le anime.
Al toccarsi, al baciarsi, allo stare l’uno dentro l’altro.
Ed ancora alla passione sessuale.
Quell’emozione profonda che rapisce tutta la nostra vita, assolutamente ingestibile, incontrollabile, che fa spesso a pugni con la ragione.
Quel motore potente e prepotente che muove le fila di tante scelte, di tanti sbagli, e di altrettanti salti nel buio in nome dell’Eros.
Quando parliamo di erotismo pensiamo ancora, alla sensualità ed alla pulsione erotica.
La sensualità – che non equivale esclusivamente alla genialità -, parte da lontano, davvero da molto lontano.
Parte dall’incontro tra due menti, da due labbra, e solo dopo, tra due corpi.
Insomma, quando parliamo di erotismo, siamo obbligati ad analizzare svariati ambiti, tutti assolutamente correlati tra di loro.

  • Cosa intendiamo per erotismo?
  • Desiderare fortemente lo stesso partner a lungo?
  • In maniera intermittente, ma intensa?
  • Amore e desiderio, amore ed erotismo, ed amore e passione, siamo certi che vadano sempre a braccetto?

Qualche riflessione

Oggi si sente molto parlare del calo del desiderio sessuale, più precisamente, desiderio sessuale ipoattivo, una sgradevolissima disfunzione sessuale che accompagna la coppia – prima o poi – alla sua estinzione.
Questa problematica, spesso silente ma altrettanto dolente, con il suo abitare le camere da letto di molti italiani, nel tempo, compromette  la vita intima della coppia attaccandola dalle fondamenta.

“L’amore non è indispensabile al sesso, ma il sesso all’amore sì”
  Valeria Randone

La mancanza di desiderio e di sessualità, intacca tutte le stanze della vita della coppia, nessuna esclusa.
Fare finta che la problematica non ci sia, o immaginare che non sia importante, equivale a nutrirla ed a mantenerla in vita.

Correlazione tra calo del desiderio sessuale e momento storico

In un momento storico di sovraesposizione a stimoli sessuali, di una sessualità esibita, mostrata e di tipo consumistico, cosa caratterizza il calo del desiderio sessuale?

Erotismo, coppie e tempo

Le coppie di oggi, fagocitate da un’infinità di cose da fare, abitano il tempo del quotidiano con modalità frettolose, suddividendolo tra un tempo lavorativo, un tempo da dedicare ai figli, un indispensabile tempo personale ed il tempo per la coppia e per l’erotismo viene spesso relegato in ultimo orario, quando stanchezza e sonno prendono il sopravvento rapendo anche il più temerario degli amanti.

Quali cause e quali cure

La prima tappa è sicuramente la disamina del corpo: il ginecologo per la donna e l’andrologo per l’uomo.
Contemporaneamente si effettuerà una scrupolosa diagnosi psico-sessuologica per valutare la presenza o meno di possibili disfunzioni sessuali in entrambi – o in uno dei due – partners, crisi di coppia, o dinamiche di potere non consone alla salute del desiderio sessuale.

Quando non sono presenti cause organiche o disfunzioni sessuali pregresse correlate al calo del desiderio, quale strategia può mettere in pratica la coppia per preferire l’erotismo al sonno?

Esiste un elisir di lunga vita per l’eros coniugale?

La pianificazione dell’intimità, la progettualità, lo “spazio mentale” per la vita sessuale, creano aspettativa ed incrementano il desiderio.
Nonostante i luoghi comuni sul desiderio sessuale che sostengono fermamente che l’imprevisto e la capacità di cogliere l’attimo sul piano sessuale, possano fungere da amplificatori del desiderio,  credo che “aspettativa” significhi “non vedere l’ora che quel qual cosa di fortemente desiderato accada”.
Esattamente come fanno gli amanti.
La società odierna a cui apparteniamo, caratterizzata dalla tempestività e lapidarietà dei tempi emozionali e corporei , dal tutto e subito, dalle email, da internet e da facebook, non lascia molto spazio per l’attesa dell’altro, né per l’erotismo, né tantomeno per le fantasie.

Qualche ingrediente pro-desiderio

L’ “aspettativa” è un ingrediente chiave del desiderio.
Pianificare la vita sessuale, aiuta spesso a mantenerla in vita.
La fantasia erotica, spesso anticipatoria dell’incontro, rappresenta le fondamenta su cui si costruirà poi la vita intima sotto le lenzuola.
La pianificazione della sessualità invece, rappresenta il costruirne una trama, l’immaginarne i particolari, il sentirne il profumo ed immaginarne  il sapore.
Quando le coppie si lamentano dell’apatia e del grigiore della loro vita sessuale, non credo che cerchino una maggiore frequenza, ma qualcosa di più coinvolgente e di più intrigante, anche e soprattutto sul piano mentale ed emozionale, oltre che corporeo.
Quello che solitamente viene a mancare è l’erotismo.

“L’amore – così come l’eros, aggiungo io –  non muore mai di morte naturale.
 Muore perché noi non sappiamo come rifornire la sua sorgente.
Muore di cecità e di errori  e tradimenti.
Muore di malattia e di ferite, muore di stanchezza, per logorio o per opacità.”
A. Nin

La quantità della vita sessuale entra in conflitto con una “qualità sensoriale ed  immaginativa”, nutrita da aspettativa, programmazione e desiderio.
Una sessualità ginnica, quasi a conferma di un obbligo coniugale, uccide il desiderio e l’erotismo, contribuendo a creare un terreno fertile per tradimenti, guai sessuali e coniugali.

Conclusioni

Le coppie eroticamente infelici creano di continuo sabotaggi al legame, contribuendo ad azzerare e compromettere la libido coniugale.
La vita sessuale dovrebbe abitare nella camera dei giochi, evitando la triste associazione tra sessualità ed obbligatorietà coniugale.
La dimensione del gioco è centrale nella relazione di coppia e l’erotismo dovrebbe estendersi ben oltre l’atto sessuale.
Il desiderio va nutrito, concimato, innaffiato, con separatezza, mistero, immaginazione ed intelligenza, per evitare che possa languire in balìa della routine quotidiana.

By | 2017-07-14T12:42:42+00:00 8 giugno, 2010|Categories: Sessuologia|Tags: , , |

Scrivi un commento

error: Content is protected !!